L’Arte in scena – parte prima

Roma - 03/12/2011 : 07/01/2012

"L'arte in scena" è il titolo e l'argomento delle due mostre collettive che si avvicenderanno nei prossimi mesi di Dicembre e Gennaio 2011-2012 presso la galleria Baccina Techne. La prima delle due esposizioni propone una originale collettiva di interpreti del panorama artistico romano.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA BACCINA TECHNE
  • Indirizzo: Via Baccina 16 – 00184 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 03/12/2011 - al 07/01/2012
  • Vernissage: 03/12/2011 ore 18
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: da Mecoledì a Sabato, ore 16,30 alle ore 19,30 Altri giorni: su appuntamento

Comunicato stampa

L'Arte in scena – parte prima


L'Opera d'arte è in scena quando fa bella mostra di sè in una esposizione d'arte.

Nell'allestimento teatrale, di contro, la scena stessa può considerarsi la trasposizione di una opera d'arte, ed i bozzetti delle scene acquisiscono a pieno titolo valore d'opera.

Osservando infatti la struttura compositiva d'un lavoro artistico, di qualunque specie esso sia, figurativo o astratto, scultura, o istallazione, risulterà sempre evidente il suo potenziale scenico, quella particolare atmosfera che prelude alla rappresentazione



"L'arte in scena" è il titolo e l'argomento delle due mostre collettive che si avvicenderanno nei prossimi mesi di Dicembre e Gennaio 2011-2012 presso la galleria Baccina Techne.


La prima delle due esposizioni propone una originale collettiva di interpreti del panorama artistico romano, comprendente alcuni maestri delle generazioni storiche, le cui opere testimoniano, nonostante il tempo che passa, la freschezza e l'attualità dei loro lavori, ed opere di autori più recenti egualmente originali e stimolanti.

Generazioni diverse quindi e diversi schemi stilistici, accomunati prevalentemente dalla comune appartenenza alla sfera aniconica.

Tale ambito, che comprende una miriade di esperienze, è tuttora vivo e presente, ed ancora continua a stimolare positivamente le nuove generazioni, anche in ambito scenografico, spingendole alla ricerca di nuovi modelli e percorsi, attraverso l'uso e la sperimentazione dei materiali più disparati.

Così Enrico Accatino, Claudio Bianchi, Ettore Consolazione, Iginio De Luca, Lorenzo Guerrini, Leoncillo, Elisa Montessori, Pupillo, Sergio Salvatori, in un crogiuolo di esperienze diversificate, certamente sapranno offrire ai visitatori, quel tanto di magia, mistero, sogno ed ironica curiosità,ciascuna in funzione della propria "singolare" personalità.

A questa prima esposizione non figurativa, seguirà la seconda nel mese di gennaio, morfologicamente contrapposta alla prima, questa volta incentrata sulla figurazione.