L’Arma per l’Arte e la Legalità

Roma - 14/07/2016 : 30/10/2016

Tra pregevolissimi reperti archeologici, documenti di inestimabile valore storico e indiscussi capolavori pittorici, i visitatori potranno comprendere il danno prodotto dal traffico illecito di beni culturali e l’importanza dell’azione di tutela.

Informazioni

Comunicato stampa

Tra pregevolissimi reperti archeologici, documenti di inestimabile valore storico e indiscussi capolavori pittorici, i visitatori potranno comprendere il danno prodotto dal traffico illecito di beni culturali e l’importanza dell’azione di tutela.
Tra i beni in mostra, vi sono opere:
- già presentate alla stampa nella Capitale (dipinto di Gauguin, lettera di Cristoforo Colombo, tele del Canaletto, Van Gogh, Guercino, etc.);
- rese note in conferenze stampa tenutesi in altre Regioni (tele di Ligabue, 430 reperti nuragici recuperati in Svizzera, 5 sculture lignee del XV sec

recuperate a Torino, etc.);
- inedite: un disegno del Modigliani, un dipinto del pittore caravaggesco detto “Carlotto”, una kylix ad occhioni, attribuita al pittore di Andokides, nonché nuovi elementi del Mitra Tauroctono che completano la pregevolissima scultura.
Di questi ultimi e di un’edicola funeraria proveniente da Palmira, saranno illustrate le fasi salienti delle indagini che ne hanno consentito il recupero.