La presenza della Dea

Milano - 15/03/2014 : 16/03/2014

Questa mostra propone due principali rappresentazioni del femminile una materica e terrestre, di carne e sangue, l'altra eterea, inafferrabile ombra fluttuante nello spazio che si libra come una presenza d'anima.

Informazioni

  • Luogo: SPAZIO LAMBRATE
  • Indirizzo: Viale delle Rimembranze di Lambrate, 20134 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 15/03/2014 - al 16/03/2014
  • Vernissage: 15/03/2014 ore 18
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: segue il giorno 16, dalle ore 18 alle ore 21

Comunicato stampa

"La creatività femminile si esprime attraverso l'opera di artiste che si immaginano amazzoni, giovani prorompenti e maliziose, eteree sagome disegnate sul plexiglass oppure divinità giunoniche dalle forme arcaiche o ferine. Artiste che riflettono sul ruolo della donna, sulle bugie dette a biancaneve e a tutte le giovani in cerca di marito, sulla necessità di un marito……

Donne che smentiscono la convinzione che in un mondo dominato dal maschilismo, sia difficile farsi strada nel mondo dell'arte, se non attraverso immagini scioccanti o rivendicazioni di genere



Alcune di loro interpretano la donna come una creatura arcaica, indagando le prime raffigurazioni della storia dell'arte. Il pieno e il vuoto si susseguono, il peso della materia si volatilizza attraverso la leggerezza delle resine. ll cucito, gesto noto alle donne da generazioni è un pretesto per narrare storie di amore e morte, genealogie disperse e ricomposte solo sulla tela. Fotografia e ceramica, pietra porosa e immagine multimediale seguono la stessa traiettoria di auto affermazione, giocando con l'immagine e gli stereotipi.

Questa mostra propone due principali rappresentazioni del femminile una materica e terrestre, di carne e sangue, l'altra eterea, inafferrabile ombra fluttuante nello spazio che si libra come una presenza d'anima.

Attraverso il dialogo tra generazioni di donne e generazioni diverse di artiste è possibile una crescita, un confronto che non metta sul piedistallo, che non comprima in ruoli. La donna non è vittima, è creatrice, non è emarginata ma artefice del suo destino e della bellezza."



Questa mostra è un omaggio alla Bellezza, alla gioia creatrice e rigeneratrice che è peculiare a tutte le donne.



Valeria Vaccari





ARTISTE: Michela Baldi, Valentina Campagni, Nadia Carminati, Elsa Dembech, Catherine Faity, Elisabetta Ferrario, Helene Foata, Sam Franza, Giulia Meregalli, Micaela Tornaghi, Marisa Vanetti, Sonia Willky.