La terza edizione della Grande invasione è al via: il Festival di Ivrea esplorerà la lettura a 360°, senza preclusione di ambiti e con l'idea di farne un momento condiviso.

Informazioni

Comunicato stampa

La terza edizione della Grande invasione è al via: dal 30 maggio al 2 giugno il Festival di Ivrea esplorerà la lettura a 360°, senza preclusione di ambiti e con l'idea di farne un momento condiviso


Quest'anno l’inaugurazione di sabato 30 maggio è affidata a due tra i più apprezzati autori italiani, Alessandro Baricco e Fabio Geda, in un dialogo che li vede protagonisti non in veste di scrittori ma di lettori: inaugureranno La nostra carriera di lettori, una nuova "striscia" quotidiana che torna nei giorni successivi con Giusi Marchetta e Francesco Piccolo, Gianni Mura e Fabio Stassi, Daria Bignardi e Luca Sofri.
Inoltre La grande invasione porta a Ivrea Ottavia Piccolo, una delle grandi protagoniste del teatro italiano, che martedì 2 giugno sarà al Teatro Giacosa con un reading dedicato alla giornalista russa Anna Politkovskaja, realizzato in collaborazione con il festival Morenica.
Per l’edizione 2015 sono riconfermate le attività per le scuole, che vengono ampliate e vedono gli studenti coinvolti in prima persona nelle attività della Grande invasione.
Torna anche La piccola invasione, la sezione pensata per i lettori più giovani, siano essi già lettori esigenti o che si avvicinino per la prima volta ai libri. Nel 2014 hanno partecipato oltre 800 bambini.
Tra gli ospiti internazionali arriveranno a Ivrea lo svedese Björn Larsson, il turco Hakan Günday e lo statunitense Nickolas Butler, questi ultimi due per la prima volta in Italia.
Alla Grande Invasione ci sono anche Niccolò Fabi che in occasione dei suoi vent’anni di palcoscenico racconta come si scrivono le canzoni; Neri Marcorè che, tra le altre cose, è anche protagonista del reading di Diario di una schiappa, Bruno Tognolini, straordinario autore per bambini; e ancora: gruppi di lettura, passeggiate letterarie, pranzi a tema, dialoghi con autori, editori e librai, mostre, reading teatrali, laboratori di sceneggiatura, fumetto, narrativa e traduzione. Un totale di 93 appuntamenti, di cui 36 dedicati ai bambini.
E per finire, il tradizionale concerto in piazza del 2 giugno con protagonisti Appino e Bobo Rondelli.
La maggior parte degli eventi è gratuita. Per gli eventi a pagamento a oggi sono stati venduti oltre 1400 biglietti, tra Grande e Piccola invasione.
La grande invasione è ideata e curata da Gianmario Pilo, libraio della storica Galleria del Libro di Ivrea, e Marco Cassini, editore (minimum fax e edizioni SUR). Il programma della Piccola invasione è curato da Lucia Panzieri, autrice di libri per bambini.
Il Festival è organizzato dall'associazione culturale di Ivrea Liberi di scegliere, ed è sostenuto da realtà pubbliche e private di grande valore. È patrocinato dalla Regione Piemonte e dal Comune di Ivrea e rientra in Serra Armonica, un calendario congiunto di festival musicali e letterari nel Canavese, promossi da Piemonte dal Vivo in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte.
La grande invasione nelle due edizioni precedenti ha visto la partecipazione di oltre 15.000 persone. Tra gli ospiti del Festival 2013 e 2014 personaggi del calibro di Giuseppe Battiston, Mauro Corona, Fabrizio Gifuni, Gipi, Tomaso Montanari, John Niven, Francesco Piccolo, Walter Siti, Elena Stancanelli, Milena Vukotic.