La cattedrale di Ancona

Ancona - 10/12/2011 : 08/01/2012

La mostra costituisce un'opportunità di riconsiderare e conoscere l'importante architettura sacra del capoluogo da punti di vista inediti e attraverso il coinvolgimento dell'intimo senso del tatto.

Informazioni

  • Luogo: PINACOTECA COMUNALE FRANCESCO PODESTI - PALAZZO BOSDARI
  • Indirizzo: Via Ciriaco Pizzecolli 17 - Ancona - Marche
  • Quando: dal 10/12/2011 - al 08/01/2012
  • Vernissage: 10/12/2011 ore 17.30
  • Generi: documentaria
  • Orari: dal Martedì al Sabato 9 - 19. Domenica 10 - 13 e 16 - 19. Lunedì non festivo CHIUSO (in caso di festivo stesso orario della domenica)CHIUSO il 1 gennaio, il 1 maggio e il 25 dicembre
  • Email: redazione@museoomero.it
  • Patrocini: dal Museo Tattile Statale Omero, dal Comune di Ancona, dall'ARISM (Associazione Regionale Insegnanti Specializzati delle Marche), con il contributo dell'Unicredit Banca

Comunicato stampa

Dal 10 dicembre 2011 al 8 gennaio 2012, presso la Pinacoteca civica "F. Podesti" di Ancona, sarà possibile visitare la mostra "La cattedrale di Ancona. Pienezza dei sensi, stupore dell'anima", di Andrea Sòcrati. L'inaugurazione della mostra avverrà sabato 10 dicembre 2011 alle ore 17.30, con un programma che prevede, dopo il saluto delle autorità, una conferenza sulla cattedrale di Ancona, di don Ermanno Carnevali. Seguirà la visita tattile per non vedenti alle opere esposte, alle sculture della collezione della Pinacoteca e all'installazione del giovane artista anconetano Marco Montenovi, che sarà presente per l'occasione


Le opere
Le opere che vengono presentate consistono in sedici termografie a rilievo e sei terrecotte. Queste ultime, veri e propri assemblaggi di elementi diversi, inglobano manufatti realizzati da giovani in condizioni fisiche e psichiche particolari. Questo per ricercare negli apporti di ciascuno, quel particolare ed unico contributo alla costruzione di un tutto armonico, che dovrebbe essere, sul piano sociale, la cifra di una civile convivenza, nonché per ribadire, come pure nel caso delle termografie a rilievo, che i nuovi linguaggi del contemporaneo possono anche nascere dai molteplici e sorprendenti aspetti della diversità.
Le termografie, realizzate usando una tecnica che consente di tradurre le immagini bidimensionali a rilievo per i non vedenti, presentano inediti aspetti estetici, e possono essere fruite anche attraverso il tatto, sia seguendone le linee e le texture, sia apprezzandone il particolare tipo di carta su cui sono realizzate.
Saranno anche esposti un bellissimo plastico in legno della cattedrale, gentilmente prestato dal Liceo Artistico "E. Mannucci" di Ancona e il nuovo "totem sensoriale", con gli ausili tattili realizzati dagli studenti della Scuola Media "Donatello" di Ancona, in collaborazione con il Museo Omero, per favorire la conoscenza della cattedrale alle persone non vedenti.