Kaarina Kaikkonen – Towards Tomorrow

Roma - 14/04/2012 : 15/07/2012

L'installazione è composta da vestiti da bambini di diversi colori e fogge, raccolti grazie a un progetto realizzato con le famiglie della città; in questo modo ogni persona che ha donato un indumento, con tutto il bagaglio di ricordi legati a esso, farà idealmente parte dell’opera. Questa grande vela multicolore si muoverà con il vento, riempiendo i vuoti e rimodellando il profilo sinuoso dell’edificio di Zaha Hadid.

Informazioni

  • Luogo: MAXXI - MUSEO DELLE ARTI DEL XXI SECOLO
  • Indirizzo: Via Guido Reni 4a - Roma - Lazio
  • Quando: dal 14/04/2012 - al 15/07/2012
  • Vernissage: 14/04/2012 ore 17.00 nella piazza del museo workshop del Dipartimento educazione per il MAXXI Arte per i bambini e le loro famiglie
  • Autori: Kaarina Kaikkonen
  • Generi: arte contemporanea, presentazione, personale

Comunicato stampa

TOWARDS TOMORROW
Kaarina Kaikkonen
vestiti di bambini e ricordi nella grande installazione per il MAXXI

14 aprile-15 luglio 2012

sabato 14 aprile, ore 17.00 nella piazza del museo workshop del Dipartimento educazione per il MAXXI Arte per i bambini e le loro famiglie

www.fondazionemaxxi.it

Roma 13 aprile 2012. I vestiti di centinaia di bambini per formare una grande vela, magliette camicie e maglioncini multicolori a contrasto con il cemento delle pareti del MAXXI, uno “spazio creato con lo spazio”

E’ TOWARDS TOMORROW, la grande installazione site-specific di Kaarina Kaikkonen che da domani, sabato 14 aprile al 15 luglio 2012 vestirà l’area esterna all’ingresso principale del museo. L’installazione, a cura del MAXXI Arte e con il patrocinio dell’Ambasciata di Finlandia, è la seconda tappa italiana dell’artista finlandese dopo la realizzazione a Reggio Emilia dell’opera site specific Are We Still Going On? allestita negli spazi della Collezione Maramotti e visitabile fino al 28 ottobre 2012.

TOWARDS TOMORROW è composta da vestiti da bambini di diversi colori e fogge, raccolti grazie a un progetto realizzato con le famiglie della città; in questo modo ogni persona che ha donato un indumento, con tutto il bagaglio di ricordi legati a esso, farà idealmente parte dell’opera. Questa grande vela multicolore si muoverà con il vento, riempiendo i vuoti e rimodellando il profilo sinuoso dell’edificio di Zaha Hadid.
“Ho realizzato moltissime installazioni e opere, creando spazio con lo spazio – dice Kaarina Kaikkonen - Attraverso il mio lavoro cerco di comprendere meglio me stessa e di capire dove finisce il dentro e comincia il fuori”.

Kaarina Kaikkonen è una delle più importanti artiste finlandesi, nota a livello internazionale per i suoi progetti ambientali e per le grandi installazioni realizzate con materiali semplici come indumenti o carta, pratica legata alla grande tradizione scandinava che ha sempre considerato fondamentale la relazione fra arte e ambiente.
Nelle opere della Kaikkonen gli oggetti parlano di storie, di persone e dell’artista stessa. Evocano fragilità, ma anche speranza e rigenerazione, e tendono a suscitare in chi guarda una identificazione con la collettività attraverso le emozioni. Le grandi installazioni dell’artista sono rappresentazioni corali, che dialogano con la Natura e gli spazi sociali, raccontando la storia di tutti e quei sentimenti universali in cui ognuno di noi si può identificare.

In occasione della presentazione dell’opera domani, sabato 14 aprile alle ore 17:00, verrà organizzata una grande festa nella piazza del MAXXI: Kaarina Kaikkonen incontrerà il pubblico del museo in occasione di un workshop con le famiglie tenuto dal dipartimento educazione. (Prenotazione obbligatoria: [email protected])

Kaarina Kaikkonen è nata a Iisalmi, in Finlandia, nel 1952. Vive e lavora a Helsinki.Ha studiato dal 1978 al1983 al Finish Academy of Fine Art ed ha esposto in numerose gallerie e musei finlandesi ed internazionali. Le sue opere sono state accolte nelle più gradi piazza e spazi pubblici dell’Europa del Nord e di tutto il mondo. Tra le sue mostre principali: Kaarina Kaikkonen, l´Espal, Le Mans, Francia; Inner Borders, The State Hermitage Museum, St Petersburg, Russia; And It Was Empty, University Wyoming Art Museum, Laramie,USA; Kaarina Kaikkonen, Helsinki Kunsthalle, Finland; From Generation to Generation, Gallery Artina, Helsinki, Finland; Cairo 11thth Biennale, Cairo, Egypt, 2009; My Space, Palazzo Delle Arti Napoli, 2009; Vancouver Biennale, Vancouver, Canada 2010; Liverpool Biennal, Liverpool UK 2010.