Josef Levi – Transitions

Roma - 08/11/2011 : 22/11/2011

La mostra comprende una serie di opere create con la tecnologia informatica, su tela di grandi dimensioni o su carta. Le opere nascono con l’immagine astratta di un volto di Rembrandt, progredendo attraverso innumerevoli variazioni di teschi, maschere e paesaggi, ognuno con connessioni subliminali al ritratto originale.

Informazioni

Comunicato stampa

I TESCHI DI REMBRANDT PRENDONO VITA

St.Stephen’s Cultural Center Foundation presenta la prima mostra
a Roma dell’artista americano Josef Levi.

La mostra “Transitions” comprende una serie di opere create
con la tecnologia informatica, su tela di grandi dimensioni o su
carta. Le opere nascono con l’immagine astratta di un volto di
Rembrandt, progredendo attraverso innumerevoli variazioni di
teschi, maschere e paesaggi, ognuno con connessioni subliminali
al ritratto originale.

I livelli di spazio e di riduzione del colore trasmettono un illimitato
potere mistico a questi dipinti

Il dissolvere di immagini in strati di
ombre e di luce che si intersecano conferma la partecipazione di
Levi al dialogo artistico più up-to-date di oggi.

Le opere di Josef Levi sono presenti in più di 30 musei negli Stati
Uniti, tra cui The Museum of Modern Art e The National Gallery.