John Cage Mail Art …. Supposing

Caiazzo - 04/11/2012 : 22/12/2012

Mostra internazionale di mail art a cura di Angela Caporaso.

Informazioni

  • Luogo: PALAZZO MAZZIOTTI
  • Indirizzo: Via Umberto I , 16 - Caiazzo - Campania
  • Quando: dal 04/11/2012 - al 22/12/2012
  • Vernissage: 04/11/2012 ore 11 in concomitanza col concerto di Mauro Castellano
  • Curatori: Angela Caporaso
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Email: angela.caporaso@inwind.it

Comunicato stampa

"John Cage Mail Art …. Supposing"

per il primo centenario della nascita di John Cage - 1912/1992

…ogni processo subisce interferenze parziali o totali ad opere del caso…

C.G.Jung



John Milton Cage (Los Angeles, 5 settembre 1912 - New York, 12 agosto 1992), musicista americano, tra i pochi che siano riusciti ad influenzare profondamente la musica europea; i suoi interventi in Europa, tra il '54, '57 e '58, suscitano infatti l'immediato interesse delle avanguardie musicali che avvertono prontamente quanto di nuovo, inquietante e stimolante vi sia nella musica del compositore americano



Egli studia prima con Adolph Weiss, allievo di Schönberg e poi con lo stesso Schönberg e fin dall'inizio le sue composizioni hanno un carattere nettamente sperimentale.

Negli anni trenta inizia un legame sia sentimentale che artistico con Merce Cunningham, coreografo precursore della danza post‐moderna, che proseguirà per tutta la vita.

Non intendendo qui circoscrivere la complessa vicenda artistica e musicale di Cage, questa iniziativa vuole invece porre l'accento sul concetto di casualità - alea - che dagli anni cinquanta in poi irrompe nella sua evoluzione artistica.

Influenzato dal Buddismo Zen e dal filoso Daisetz Teitaro, Cage va a sostenere il principio della non intenzionalità nella composizione artistica e cerca di svincolare i suoni da ogni espressività introducendo sia nella composizione che nell'esecuzione il concetto di indeterminazione.

Cerca quindi di mettere insieme i suoni in modo del tutto aleatorio e, per farlo si serve di vari procedimenti.

Ad esempio, nei 4 libri di Music of Changes (1951) tutto ciò che è scritto è frutto del lancio delle 3 monete de I Ching o libro dei mutamenti.

E noi sappiamo che ne I Ching ci si preoccupa esclusivamente dell'aspetto accidentale degli eventi. Il nesso causa‐effetto, tanto caro agli occidentali, passa inosservato.

Ne I Ching abbiamo il sincronismo che è l'opposto della causalità; e cioè, mentre per il pensiero occidentale l'importanza è posta sulla sequenza degli eventi, ci troviamo dinanzi ad un pensiero che pone l'accento prima di tutto sulla coincidenza degli eventi in un dato tempo e in un determinato spazio. Gli eventi accadono proprio allora perché sono interdipendenti tra loro così come sono interdipendenti da chi li osserva.

L'indeterminazione cageana non è mai assoluta e la sua poetica va ad inserirsi in quel filone culturale che incrina i principi del pensiero occidentale e ne denuncia il fallimento.

Diventa allora impossibile non pensare a Tristan Tzara e al movimento dada per l'assoluta preferenza accordata al gioco e alla combinazione casuale di parole e di oggetti, o, tanto per fare un nome, non ricordarci del dripping, ovvero del colore lasciato gocciolare sulla tela, di Jackson Pollock.

Le casuali traversie del viaggio postale, i fortuiti incontri di percorsi sconosciuti determinano infine la peculiarità dell'opera entrata a far parte del progetto.





Angela Caporaso





Artisti Partecipanti :

John M. Bennet, Nicola Frangione, Emilio Morandi, Cesar Reglero, Tiziana Baracchi, Vittore Baroni, Matteo Manduzio, Jarmo Sermilä, Mirta Caccaro, Ego_tek, Ruggero Maggi, Roberto Scala, Horst Baur, Raffaella Formenti, Silvano Pertone, Renato Sclaunich, Alfonso Caccavale, Lamberto Caravita, Monica Lasconi, Alejandro Thornton, Mara Caruso, Bee Domingos, Tania Luzzatto, Vera Regina Presotto, Leci Bohn, Maria Darmeli Araujo, Eny Herbst, Jane Beatriz Sperandio Balconi, Marittre Bergamin, M. Julieta R.Damasceno Ferreira , Maria Do Carmo Toniolo Kuhn, Maria Grazia Martina, Antonio Amato, Giovanni Bonanno, Circulaire132, Piet Franzen,

Dorian Ribas Marinho, Walter Pennacchi, Diane Bertrand, Ion Isaila, Bruno Capatti,

Luca Miti, Giancarlo Pucci, Pierpaolo Limongelli, Clemente Padin, Antonio Tateo,

Rosanna Veronesi, Mariano Filippetta, Bruno Neiva, Antoni Mirò, Francisco Sanchez Gil, Eraldo Di Vita, Bruno Gheerbrant, Alfredo Rosenbaum, Domenico Severino, Carlos Anton, Pedro Bericat, Monica Andrea Gonzalez, Rosa Gravino, d.e.a., Sergio Eduardo García Rangel, Patrizia Battaglia, Enzo Correnti, Ars e Design, Maurizio Follin, Bruno Cassaglia, Ryosuke Cohen, Julio Lamilla, Daniele Davalli, Carlo Iacomucci , _Guroga, Felipe Lamadrid, Silvia Soares, Serse Luigetti,

Susana Ribuffo, Emilio De Tullio, Annoni Rox, Costarocosa gruppo, Susana Picasso, Luciana Bratina, Renata and Giovanni Strada, Saiful Amir, Angela Caporaso, Lancillotto Bellini, Shahrul Sahee, Cecilia Alejandra Lezcano, Robert Tucker.