Jean Mégier – Astratti e ritratti

Milano - 16/10/2013 : 31/10/2013

La sua pittura è espressione totale di una semantica comune, di un linguaggio universalizzato che attraverso il campo dell’astrazione produce un corpo di significati, carichi di empatia soffusa.

Informazioni

  • Luogo: ARTE E SCIENZA
  • Indirizzo: Via Mortara 5 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 16/10/2013 - al 31/10/2013
  • Vernissage: 16/10/2013 ore 18
  • Autori: Jean Mégier
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

In Galleria Arte e Scienza il 16 di ottobre, dalle 18.00 alle 21.00, si approccerà al linguaggio pittorico di Jean Mégier, attraverso l’osservazione delle sue opere, astratti e ritratti.
Nato in Francia e vissuto in Italia, di madre viennese e di padre francese, Jean Mégier, muovendosi nel territorio dell’astratto dipinge attraverso l’uso di un’espressività segnica che rende le sue opere pari a degli “Psicogrammi o disegni di anime, in grado di entrare in relazione con le anime di chi le osserva”, come racconta l’artista

La sua pittura è espressione totale di una semantica comune, di un linguaggio universalizzato che attraverso il campo dell’astrazione produce un corpo di significati, carichi di empatia soffusa e di contenuti scanditi, da una parte dai colori, fondamentalmente primari, e dall’altra, nel caso dei ritratti, dalle pennellate stesse, orme in grado di condurre alla figura protagonista, parti di un puzzle che ricalcano il soggetto pensato.
Come fossero sinfonie musicali, i suoi lavori raggiungono l’essenza di senso, che differisce via via a seconda della persona con cui entrano in relazione, senza bisogno di alcuna parola né detta né scritta.