Jake Aikman – Confini velati

Roma - 05/06/2014 : 20/06/2014

Aikman è un pittore classico e sperimentale insieme. I suoi quadri ad olio trasfigurano i paesaggi, impregnati del colore verde. Un verde atavico - spiega l'artista -, la cui caratteristica di primordialità permette di andare a fondo superando qualsiasi confine, sia fisico che mentale o culturale.

Informazioni

  • Luogo: CENTRO LUIGI DI SARRO
  • Indirizzo: Via Paolo Emilio 28 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 05/06/2014 - al 20/06/2014
  • Vernissage: 05/06/2014 ore 18
  • Autori: Jake Aikman
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

Con il patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica del Sudafrica in Italia e del Consolato d’Italia a Città del Capo, e in collaborazione con la SMAC Art Gallery di Cape Town si inaugura giovedì 5 giugno - presso il “Centro di documentazione della ricerca artistica contemporanea Luigi Di Sarro” - la prima personale a Roma dell’artista sudafricano Jake Aikman.

Jake Aikman, classe 1978, vive e lavora a Cape Town, Sudafrica. Ha studiato arte diplomandosi alla Michaelis Fine Art School, dove ha poi conseguito la specializzazione e dove ora insegna Pittura


Arriva nella capitale, grazie al progetto di residenza avviato in Sudafrica nel 2013 dal Centro Luigi Di Sarro di Roma e dalla Smac Art Gallery di Cape Town, e con questa esposizione conclude il mese di lavoro nel nostro paese.
Aikman porta in Italia - dove ha già esposto durante la Biennale di Venezia con L'anima dell'acqua presso il Museo “Galleria G. Franchetti alla Ca' d'Oro” - la sua ricerca sul colore.
Aikman è un pittore classico e sperimentale insieme. I suoi quadri ad olio trasfigurano i paesaggi, impregnati del colore verde. Un verde atavico - spiega l'artista -, la cui caratteristica di primordialità permette di andare a fondo superando qualsiasi confine, sia fisico che mentale o culturale.