IX Edizione Roma Tre Film Festival

Roma - 15/05/2014 : 23/05/2014

Nona edizione del Roma Tre Film Festival, ideato e diretto da Vito Zagarrio, una manifestazione che è partita come festival degli studenti Dams ma che negli anni si è radicato nel territorio romano come evento dedicato alle contaminazioni tra le varie arti dell’audiovisivo e al rapporto tra la formazione e la produzione.

Informazioni

Comunicato stampa

Si svolgerà al Teatro Palladium di Roma, dal 15 al 23 maggio, la nona edizione del Roma Tre Film Festival, ideato e diretto da Vito Zagarrio, una manifestazione che è partita come festival degli studenti Dams ma che negli anni si è radicato nel territorio romano come evento dedicato alle contaminazioni tra le varie arti dell’audiovisivo e al rapporto tra la formazione e la produzione


Vari gli eventi da segnalare: una lezione-spettacolo di Roberto Andò a partire dal suo Viva la libertà (un film metaforico, specie a pochi giorni dalle elezioni europee); il documentario di Mimmo Calopresti Madre di pietà; un concorso di corti intitolato “Carta bianca Dams”; un “Premio Palladium” dedicato a una personalità dello spettacolo. Un ampio spazio riservato al documentario: a partire da Lino Miccichè, mio padre. Una visione del mondo dedicato da Francesco Miccichè al padre, noto critico e studioso, per continuare con Il futuro è troppo grande di Giusy Buccheri, Suicidio Italia prodotto da Alessandro Tartaglia Polcini, Un intellettuale in borgata di Enzo De Camillis, e la riflessione di Christian Carmosino sullo stesso fenomeno del docu contemporaneo.
Il film Mobil Home di François Pirot che ha avuto un buon successo al recente festival del cinema francofono. Il film inedito di un giovane che proviene dall’università, Sebastian Maolucci La terra e il vento. Un importante convegno internazionale organizzato dal CRISA (il Centro di ricerca Interdipartimentale dell’Università Roma Tre) sul tema “Miti e culture contemporanee tra Europa e Americhe”, all’interno del quale si segnala in particolare un panel sul confronto tra il Mito americano in Italia e il Mito italiano in Usa. E ancora omaggi ad autori e attori scomparsi, da Gino Cervi a Massimo Troisi (di cui si celebrano gli anniversari della morte) al precocemente mancato Carlo Mazzacurati.
Il tutto all’insegna delle ibridazioni e delle sinergie col teatro (una serata curata da Marilù Prati in onore di Renato Nicolini), con la musica (concerto della Roma Tre Orchestra e della Roma Tre Jazz Band), con la letteratura (perfomance poetica di Adriano Padua).
Il Teatro Palladium, gioiello dell’Università Roma Tre, valorizza il cinema nei suoi rapporti tra formazione e produzione dell’Immaginario.
.