Ivan Moudov. Rave 2012

Udine - 11/07/2013 : 11/07/2013

Presentazione del volume Ivan Moudov. Rave 2012 e dell'opera site specific realizzata dall'artista nel giardino interno di Casa Cavazzini dal titolo Stones.

Informazioni

Comunicato stampa

Giovedì 11 luglio alle 21, in occasione della Notte Bianca di Udine, si terrà a Casa Cavazzini Museo di Arte Moderna e Contemporanea la presentazione del libro RAVE 2012. IVAN MOUDOV.
Il volume raccoglie gli esiti della residenza dell’artista bulgaro avvenuta nell’estate 2012 a Trivignano Udinese, culminata con la personale Stones ospitata a Casa Cavazzini negli scorsi mesi (di cui è ancora visibile l’installazione site specific realizzata nel giardino), nonché le immagini delle principali attività svolte da Rave



Corredano il catalogo bilingue (ita/eng) i testi di Antonio Arévalo, Giuliana Carbi, Vania Gransinigh, Michela Lupieri, Roberto Pinto e del curatore della mostra Daniele Capra.
La pubblicazione è prodotta da Vulcano e distribuita da Kunstverein, ed è stata realizzata grazie al contributo di Le Vigne di Alice, Imageware e Robert Hassan - Consulenza di Comunicazione.

Ivan Moudov (Sofia, BG, 1975) è uno dei più importanti artisti della scena bulgara. Lavora prevalentemente utilizzando strumenti espressivi quali il video, la fotografia, l’installazione e la performance. La sua opera, caratterizzata da una forza concettuale stringente, indaga con particolare attenzioni i rapporti di potere e i vincoli di forza tra le persone e le istituzioni, mettendo in luce le trappole nascoste dietro alle convenzioni e alle regole sociali.

RAVE è un programma internazionale di residenza per artisti che ha luogo in un cascinale della campagna friulana. Promuove la ricerca, la produzione, il dialogo e la diffusione dell'arte contemporanea, valorizzando in questo contesto il pensiero antispecista e biocentrico in un progetto artistico innovativo e sperimentale.
RAVE è ideato dalle artiste Isabella e Tiziana Pers in collaborazione con Giovanni Marta, ed è realizzato da East Village in collaborazione con L’Officina, Trieste, Comitato Trieste Contemporanea-Dialoghi con l'Arte dell'Europa Centro Orientale e Hope. Main partners: Vulcano, Venezia.