Incrocio_6 fotografia rumore

Portogruaro - 30/04/2014 : 11/05/2014

Il lungo percorso della decima edizione della rassegna di arte contemporanea nata a Cervignano del Friuli nel 2004, giunge in Veneto, a Portogruaro, dopo le già inaugurate sezioni di sound-visual art (a Cervignano del Friuli), fiber art (a Pordenone), installazioni (a Gorizia), video arte, pittura, opere su carta e libri oggetto (a Trieste).

Informazioni

Comunicato stampa

Il lungo percorso della decima edizione della rassegna di arte contemporanea nata a Cervignano del Friuli nel 2004, giunge in Veneto, a Portogruaro, dopo le già inaugurate sezioni di sound-visual art (a Cervignano del Friuli), fiber art (a Pordenone), installazioni (a Gorizia), video arte, pittura, opere su carta e libri oggetto (a Trieste).
rassegna di arte contemporanea

Da questo crocevia di persone, associazioni e luoghi nasce il concept dell’edizione 2013.2014 che prevede il coinvolgimento di sette spazi espositivi dislocati tra le città di Pordenone, Trieste e Gorizia e le province di Udine e Trieste; sei critici d’arte; un centinaio di artisti provenienti dalle edizioni precedenti più una selezione di nuove presenze; sette associazioni culturali; sei mesi di eventi – da dicembre 2013 a maggio 2014 – che, attraverso un’alternanza di mostre, luoghi e città, coinvolgeranno il pubblico in un vero e proprio percorso geografico/culturale, articolato in una serie di tappe dedicate ciascuna a una tipologia di opere, dall’installazione alla pittura, dalla scultura al video, dall’arte tessile alla fotografia.
Il catalogo generale, introdotto da Angelo Bertani, sarà presentato al pubblico a Prosecco (Trieste) il 24 maggio, ultimo giorno di apertura della sezione dedicata alla scultura e Land Art e dell’intera rassegna.


-----------------------------------------
Coordinamento generale
Orietta Masin





























13.14 rassegna di arte contemporanea – edizione decima – INCROCI si chiama il progetto complessivo curato da Chiara Tavella e Orietta Masin, Incrocio_6 fotografia rumore si intitola
invece l’evento presso la restaurata Galleria comunale d’arte contemporanea Ai Molini che curato da Fulvio Dell’Agnese si avvale della collaborazione con l’associazione il Porto dei Benandanti.
La mostra che aprirà al pubblico il 30 aprile alle ore 18, propone le opere fotografiche di 6 artisti in una esposizione per certi versi curiosa, visto il sottotitolo “Rumori di fondo” che la accompagna.

La suggestione, il concept di Incrocio_6 fotografia rumore, nasce dal luogo, da Portogruaro, città che ha dato i natali a Luigi Russolo, profeta del futurismo musicale e inventore dell’intonarumori.
Il “rumore” in fotografia è una caratteristica che nelle immagini è evidenziata da una certa granulosità, puntinatura monocromatica, o macchioline colorate. Per qualcuno aggiunge un tocco di classe alle foto in bianco e nero, per altri è il nemico numero uno per lo scatto perfetto. Il rumore è da sempre una componente della fotografia. Su pellicola si chiamava grana ed era dovuto alla texture dell’emulsione, in digitale il risultato è lo stesso, un disturbo a puntini, ma dovuto ad altre ragioni.
Sempre comunque un qualcosa che infastidisce, che c’è ma che non si vorrebbe vedere.

Immaginiamo di osservare un paesaggio: la nostra attenzione si fissa su un particolare albero e capita che dalla nostra attenzione sparisca il paesaggio in cui è inserito. L’albero ha attratto la nostra attenzione, ma molti avvenimenti accadono nel paesaggio che sta sotto ai nostri occhi e noi o li vediamo e li collochiamo in una situazione di fondo, o li vediamo e ignoriamo in quanto non sono di nostro interesse, ci infastidiscono, o non ne cogliamo il significato. Eppure, tutto ciò esiste, ma per noi è solo “rumore di fondo” entro il quale si collocano gli eventi che sono oggetto della nostra attenzione. Se estendiamo l’azione in tutte le nostre attività ci rendiamo conto che viviamo un quotidiano che può essere considerato sempre come un rumore di fondo. Quante volte avremmo potuto essere coinvolti in trasformazioni emotive e, invece, abbiamo chiuso gli avvenimenti in “rumore di fondo” senza concentrare su di essi la nostra attenzione e le nostre emozioni?

E tra i linguaggi dell’arte contemporanea, la fotografia appare uno fra i più accreditabili nell’indagine del brusio visivo che appanna la nostra quotidianità, nell’interpretazione dei rumori di fondo che ci hanno fatto dimenticare la dimensione del silenzio.


Sono stati invitati:

Alida CANTON
Stefano CIOL
Fabiola FAIDIGA
Renzo POSSENELLI
Alessandro RUZZIER
Franco SPANÓ



All’inaugurazione seguirà un omaggio al futurista Luigi Russolo con una performance sonora a cura di HeadOffice.B,



Informazioni generali
338.8454492
[email protected] www.artecorrente.it




Orari di apertura
giovedì 10 - 12
venerdì, sabato e domenica
10 - 12 e 16 - 19
1° Maggio 10 - 12 e 16 - 19



















































La mostra si avvale del patrocino del Comune di Portogruaro e del Comune di Cervignano del Friuli ed è resa possibile grazie al sostegno dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Cervignano e Fondazione CRUP, con il contributo della Banca Popolare di Cividale.


In chiusura dell’intero progetto, il 24 maggio a Prosecco, nel Carso triestino, dove il 3 maggio è prevista l’apertura dell’ultima sezione dedicata alla scultura e LandArt, sarà presentato al pubblico il catalogo generale della rassegna, introdotto da Angelo Bertani, con gli scritti dei curatori delle singole sezioni, Francesca Agostinelli, Franca Marri, Fulvio Dell’Agnese, Maria Campitelli e Chiara Tavella.