Incontro con Fabio Cavallucci e Stefano Massini

Bologna - 12/02/2022 : 12/02/2022

“La realtà, i linguaggi”, titolo della mostra in corso presso la Galleria Enrico Astuni di Bologna, è anche il tema su cui verterà il dibattito tra il curatore Fabio Cavallucci e Stefano Massini, noto scrittore e narratore.

Informazioni

Comunicato stampa

A REALTÀ, I LINGUAGGI

Evento con

Fabio Cavallucci
Storico dell'Arte e Curatore

e

Stefano Massini
Scrittore e Narratore

“La realtà, i linguaggi”, titolo della mostra in corso presso la Galleria Enrico Astuni di Bologna, è anche il tema su cui verterà il dibattito tra il curatore Fabio Cavallucci e Stefano Massini, noto scrittore e narratore, celebre per i suoi interventi televisivi su La7 nel programma “Piazzapulita”, nelle colonne del quotidiano "La Repubblica” – con le rubriche “Manuale di sopravvivenza” (su Robinson) e “Parole in corso” (pillole video su Repubblica.it) -, nei romanzi, nei saggi, nelle opere teatrali diffuse in tutto il mondo.
Le sue speciali ‘lezioni’- racconti sui libri nel talent show Amici lo hanno fatto conoscere e apprezzare anche da un pubblico di giovanissimi. Con le sue narrazioni ha inoltre condotto “Ricomincio daRaiTre", la trasmissione tv in prima serata dedicata al teatro e allo spettacolo dal vivo.

L’incontro si svolge presso la sede della galleria sabato 12 febbraio 2022, alle ore 18,00. Nell’occasione verrà presentato il catalogo della mostra contenente un testo del curatore, le biografie degli artisti, le immagini delle opere esposte e dell'allestimento.

Prendendo spunto dai lavori in mostra, che offrono uno spaccato dei linguaggi artistici più interessanti oggi, proposti da artisti di fama internazionale che vanno da Maurizio Cattelan a Tomás Saraceno, da Nedko Solakov a Giulio Paolini, la discussione affronta le questioni relative al complesso rapporto tra il linguaggio e la realtà: le difficoltà del linguaggio di abbracciare fino in fondo il mondo, ma anche la sua forza nel definirne i caratteri distintivi. Duplice carattere, che allo stesso tempo svela e nasconde, come indica emblematicamente Maurizio Nannucci in un grande lavoro al neon in mostra, in cui si combinano due frasi di significato pressoché opposto: “This Is Not Here” e “More Than Real”.

Mentre Cavallucci durante il dibattito suggerirà spunti di conversazione su questi temi, Massini, forte della sua abilità narrativa, darà luogo a riflessioni e racconti che toccano i tasti delle emozioni, dei comportamenti individuali, dell’etica sociale.
Fa da sfondo la considerazione che il linguaggio, sia verbale che iconico, è un precipuo strumento umano, ma che in un’epoca come questa, soggetta a grandi cambiamenti tecnologici e sociali è destinato a trasformarsi. Siamo di fronte al più grande cambiamento linguistico che la storia umana abbia conosciuto, quando tutta la nostra conoscenza sta per essere tradotta nello spazio digitale a tre dimensioni - il cosiddetto metaverso - ed è pertanto un momento fondamentale per cercare di riprendere in mano le redini di uno strumento come il linguaggio che, anche se nella vita quotidiana non ce ne accorgiamo, influenza in maniera determinante la nostra percezione e il nostro modo essere nel mondo.

Fabio Cavallucci è stato Direttore del Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato (2014 al 2017); Direttore del Centro d'Arte Contemporanea Castello Ujazdowski di Varsavia (2010 al 2014); Direttore la Galleria Civica di Arte Contemporanea di Trento, dove ha creato e guidato la rivista Work. Art in progress (2001 al 2008).

Stefano Massini è definito il “raccontastorie più popolare del momento”, con i suoi affreschi narrativi “tocca il cuore e la mente”, emoziona e fa riflettere creando cortocircuiti grazie ad uno stile unico. I suoi testi sono tradotti in 27 lingue e portati in scena da registi come Luca Ronconi o il premio Oscar Sam Mendes.


La realtà, i linguaggi, Maurizio Cattelan, Maurizio Mochetti, Maurizio Nannucci, Giulio Paolini, Agnieszka Polska, Rafaël Rozendaal, Tomás Saraceno, Nedko Solakov, a cura di Fabio Cavallucci.
20 novembre 2021 - prorogata al 19 marzo 2022.