Incontrinterra Torgiano

Torgiano - 14/02/2015 : 18/04/2015

La rassegna fa parte di un progetto artistico ideato da Attilio Quintili già presentato a Deruta con l’intento di far incontrare artisti che impiegano un codice espressivo comune, la ceramica, seppure con poetiche, visioni e soluzioni tecniche individuali.

Comunicato stampa

INCONTRINTERRA è un progetto artistico che nasce dall’Associazione freemocco, la sua realizzazione è stata possibilile grazie alla volontà dall’Amministrazione del Comune di Deruta e dalla ProDeruta. La mostra realizzata a Deruta negli spazi espositivi dell’Ex Fornace Grazia, è stata particolarmente apprezzata da Sylvie Béal che ci ha offerto, in nome dell’Amministrazione del Comune di Torgiano, la possibilità di riproporre la stessa mostra a Torgiano nel Museo di arte ceramica contemporanea (MACC)



L'associazione freemocco ringrazia l’Amministrazione del Comune di Torgiano per la possibilità offertaci e in particolare Sylvie Béal che con la sua sensibilità nei confronti della ceramica sta dando un contributo significativo all’arte del fuoco.

Per l'occasione verrà presentata una ristampa del libro INCONTRINTERRA, freemocco editrice, in edizione limitata e numerata. Testi di Marinella Caputo, Cesare Coppari, Lorenzo Fiorucci, Rolando Giovannini, Luciano Marziano e Jasmine Pignatelli.
E' possibile prenotare il libro nel sito www.freemocco.com.

COMUNICATO:
Torgiano - Museo Arte Ceramica Contemporanea -
14 Febbraio - 18 Aprile 2015
INCONTRINTERRA
a cura di freemocco
Inaugurazione, 14 febbraio ore 17.00

Con il patrocinio del MIC (Museo Internazionale della Ceramica di Faenza)

INCONTRINTERRA. La rassegna fa parte di un progetto artistico ideato da Attilio Quintili già presentato a Deruta con l’intento di far incontrare artisti che impiegano un codice espressivo comune, la ceramica, seppure con poetiche, visioni e soluzioni tecniche individuali. La varietà, nella provenienza geografica e culturale degli artisti, in questo preciso momento storico, costituisce un’occasione per indagare le potenzialità insite di questo materiale. Gli stimoli per raggiungere tali obiettivi trovano a Torgiano (città di antica tradizione ceramica) e nel suo nuovissimo museo dedicato alla ceramica contemporanea un luogo giustamente autorevole.
Si mette in comune qualcosa solo quando ci si sente in un territorio condiviso; si ha qualcosa da dire solo quando si ha davanti qualcuno con cui interloquire. La terra diventa luogo d’incontro tra artisti della ceramica, ma anche tra la loro opera e il pubblico degli appassionati d’arte e dei critici. È quanto promette "Incontrinterra", dove il ripetersi della preposizione "in" sfuma il carattere ostile del movimento di opposizione dell'avverbio "contro" e fissa il luogo del contemporaneo convergere di due o più persone. Che non significa eliminare il carattere agonistico di ogni dialogo. Solo nell'accoppiare la parola del dichiarante ad una parola contraria si può sperare di giungere ad una reciproca comprensione. Libero terreno di incontri tra dialoganti in possesso di linguaggi differenti e difficilmente traducibili, la terra viene dunque esplorata e ridefinita. Possiamo infatti aspettarci, su noi stessi e sul mondo, maggiore conoscenza da una comprensione perfetta tra individui dotati della medesima storia e delle medesime competenze.

ARTISTI INVITATI: Ambrogio Pozzi, Alfredo Gioventù, Antonella Cimatti, Antonella Ravagli, Antonio Grieco, Attilio Quintili, Daniele Covarino, Eraldo Chiucchiù, Evandro Gabrieli, Giorgio Crisafi, Jasmine Pignatelli, Luca Leandri, Lucia Angeloni, Luciano Laghi, Marino Ficola, Marino Moretti, Martha Pachon Rodriguez, Maurizio Tittarelli Rubboli, Mirco Denicolò, Mirna Manni, Nino Caruso, Paolo Polloniato, Riccardo Monachesi, Rita Miranda, Rolando Giovannini, Simone Negri, Tonina Cecchetti.