Incontri di-visi. Stradario di geografia umana

Torino - 16/10/2015 : 16/11/2015

La mostra “Incontri di-visi – Stradario di geografia umana” è un percorso di quindici opere che guida il lettore attraverso emozioni e riflessioni nella Torino dei nuovi anni ‘10.

Informazioni

  • Luogo: BAGNI PUBBLICI
  • Indirizzo: Via Agliè 9 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 16/10/2015 - al 16/11/2015
  • Vernissage: 16/10/2015 ore 18
  • Autori: Sarah Bowyer, Nicola Favaro
  • Generi: arte contemporanea
  • Orari: lun-ven ore 14-19, sab ore 10-17

Comunicato stampa

La mostra “Incontri di-visi – Stradario di geografia umana” è un percorso di quindici opere che guida il lettore attraverso emozioni e riflessioni nella Torino dei nuovi anni ‘10.

Le opere stesse sono frutto di un incontro: tra una parte visiva, ad opera dell'artista Sarah Bowyer, e una testuale, ad opera dello scrittore Nicola Favaro.

Il mondo in generale e Torino nello specifico è in una fase di cambiamento, di passaggio tra un prima che non c’è più e un dopo che non possiamo ancora vedere: in mezzo c’è il qui e ora che qui viene rappresentato

Uno spazio-tempo non sintetizzabile se non come distanza tra due momenti lontani, come lontane tra loro sono le arti che compongono le opere. Ma ogni distanza contiene in sé la grande promessa dell’incontro.

Le differenti prospettive, tra l'arte visiva e quella narrativa, tra il maschile e il femminile, tra il razionale pessimismo e la continua ricerca dell'umano, danno vita ad una visione stereofonica sul nostro mondo. I visi si incontrano (possono incontrarsi) solo quando guardano l'uno verso l'altro, da diverse prospettive.

Protagonista sullo sfondo, una Torino che vive delle sue asimmetrie e che porta gli artisti alla continua ricerca nella diversa prospettiva di un punto di vista interiore quale guida in una realtà fatta di altrove.

I Bagni Pubblici sono uno dei simboli cittadini di questa trasformazione: creati per le prime migrazioni, caduti in disuso, oggi nuovamente attuali con le nuove migrazioni. Inseriti in un contesto urbano che è anch’esso al tempo stesso distanza e incontro.