Inaugurazione MMAB

Montelupo Fiorentino - 04/05/2014 : 04/05/2014

Inaugurazione ufficiale del nuovo MMAB (Montelupo Museo Archivio Biblioteca).

Informazioni

  • Luogo: MMAB - MONTELUPO MUSEO ARCHIVIO BIBLIOTECA
  • Indirizzo: Piazza Vittorio Veneto 11 (50056) - Montelupo Fiorentino - Toscana
  • Quando: dal 04/05/2014 - al 04/05/2014
  • Vernissage: 04/05/2014 ore 15.30
  • Generi: inaugurazione

Comunicato stampa

4 maggio 2014 inaugurazione ufficiale del nuovo MMAB (Montelupo Museo Archivio Biblioteca)

Quali sono le principali novità? Più servizi a disposizione dei cittadini

La nuova organizzazione costituisce una novità in quanto prefigura un’integrazione di servizi culturali piuttosto rara per una realtà di medie dimensioni come Montelupo Fiorentino



Uno dei primi vantaggi da segnalare è certamente un incremento degli orari di apertura del Museo della Ceramica ( si passa dalle precedenti 38 ore settimanali a 61 ore settimanali di apertura) e della biblioteca (da 45 ore di apertura si passa a 50 ore di apertura); inoltre i cittadini potranno sempre accedere alla sala lettura ( per 61 ore settimanali)
Da qualche anno alcuni servizi offerti dall’Ufficio Unico e dalla biblioteca erano stati integrati: ad esempio era possibile fare alcune pratiche amministrative in biblioteca e viceversa restituire i libri presso l’ufficio unico. Con la realizzazione del MMAB l’integrazione fra gli uffici è stata ulteriormente potenziata.
Dalle 14.30 alle 19.00 dal martedì al sabato un operatore dell’Urp sarà presente presso il MMAB (piazza Vittorio Veneto, 11) per garantire al cittadino servizi informativi e la possibilità di espletare alcune pratiche. Aumenta così anche l’orario in cui i cittadini potranno accedere ai servizi dell’Ufficio Unico: si passa da 46 a 54 ore settimanali
I cittadini avranno a disposizione uno spazio di incontro, aperto per 61 ore alla settimana dotati di servizi Wi-fi
Che cosa è il MMAB?

1. un’idea: far convivere nello stesso edificio tante funzioni culturali, creare uno spazio di incontro e confronto, un centro che offra servizi e stimoli per i cittadini
2. un luogo: l’edificio che ospitava il Museo della ceramica è stato pensato per accogliere oltre al Museo anche l’archivio, la biblioteca e altri spazi polifunzionali.
3. un museo: il Museo della ceramica, rinnovato, ripensato per essere accessibile a tutti e dotato di nuovi spazi per laboratori e attività interattive
4. una biblioteca: rinnovata, potenziata nei servizi e negli orari è un luogo accogliente nel quale leggere, studiare, incontrarsi, confrontarsi
5. servizi al cittadino: nel pomeriggio sarà possibile svolgere anche alcune pratiche e adempimenti burocratici
6. un spazio aperto di incontro e contaminazione per tutti i cittadini che desiderano trascorrere qui un po’ del loro tempo anche solo per bere un caffè o leggere un giornale…..

Cosa si può fare al MMAB?

1.trascorrere del tempo nella biblioteca e la sala lettura;
2.visitare il Museo della ceramica;
3. partecipare ai laboratori,
4. usufruire di servizi informativi per i cittadini;
5. prendere un caffè, un aperitivo nella caffetteria aperta da maggio 2014;
6. leggere i quotidiani;
7. accedere ad internet, anche tramite collegamento Wi-fi;
8. incontrare altre persone in uno spazio informale;
9. partecipare ad eventi organizzati dal comune e da altre realtà del territorio;
10. festeggiare il compleanno in modo insolito.

Quando è aperto il MMAB?

Lun mart Merc Giov Ven Sab Dom
Museo Chiuso 10.00
19.00
10.00
19.00

21.00
23.30
10.00
19.00
21.00
23.30
10.00
19.00 10.00
19.00 10.00
19.00
Biblioteca Chiuso 10.00
19.00
10.00
19.00
21.00
23.30
10.00
19.00
21.00
23.30
10.00
19.00 10.00
19.00 Chiuso
Sala
lettura
Chiuso 10.00
19.00
10.00
19.00
21.00
23.30
10.00
19.00
21.00
23.30
10.00
19.00 10.00
19.00 10.00
19.00
Ufficio
Unico
Chiuso 14.30
19.00 14.30
19.00 14.30
19.00 14.30
19.00 Chiuso Chiuso
Perchè il MMAB?

La crisi economica e la continuativa riduzione dei trasferimenti statali, è cosa nota, hanno fortemente colpito le istituzioni, alcune delle quali hanno scelto di tagliare i fondi indirizzati alla cultura.

L’amministrazione comunale di Montelupo ha cercato di affrontare diversamente la questione riorganizzando l’intero settore ed elaborando un progetto che introducesse buone pratiche ed elementi di qualità. Nel contempo è emersa la necessità di rivedere il ruolo del Museo della ceramica e di renderlo ancora più adeguato al contesto culturale, economico e sociale del momento. I dati relativi agli accessi parlano chiaro in questi termini: fatta eccezione per le scuole, nonostante negli anni siano state attivate numerose iniziative a carattere divulgativo, il Museo di Montelupo riesce ad attrarre per lo più un pubblico specializzato.

Per questa ragione, con il supporto di esperti nazionali del settore museologico e bibliotecario, è stato elaborata una soluzione alternativa che persegue tre obiettivi principali: rendere attuale la funzione del Museo, favorire l’accesso e la fruizione dei beni culturali, perseguire un risparmio.

Ha preso quindi corpo il progetto di realizzazione del nuovo MMAB (Montelupo Museo Archivio Biblioteca) nello stabile di piazza Vittorio Veneto. L’edificio, che ospita su tre piani il Museo della Ceramica, accoglierà anche l’archivio storico e la biblioteca che saranno situati al piano terreno dell’edificio.

allestimento museoCiò implica il riallestimento del Museo della Ceramica: un’occasione per trasformare l’offerta museale nella direzione di una maggiore interazione con i visitatori, valorizzando un patrimonio che rischia di essere solo conservativo. Il percorso espositivo del Museo si svilupperà su due piani (primo e secondo) e, pur riservando uno spazio all’esposizione crono tipologica dei manufatti, prevederà approfondimenti su aspetti tematici, ad esempio: la storia dello scavo del pozzo, sala del “Rosso di Montelupo”, le committenze, uno spazio per i ragazzi, etc.

L’idea è quella di realizzare un museo eperienziale, fruibile per un vasto pubblico, anche grazie all’ausilio di tecnologie innovative: museo tattile (accessibile anche agli ipovedenti), museo sensibile (dove la conoscenza passa anche attraverso i sensi), realtà aumentata che consente di interagire ai massimi livelli con l’opera d’arte.
Naturalmente l’adattamento dell’attuale edificio alle nuove funzioni implica interventi di sistemazione; ecco quanto previsto nel Bilancio 2013, con risorse proprie per un totale di 110.000 euro.

La spesa in un anno per la gestione dell’intero sistema museale e per la biblioteca ammonta a oltre 217.000 (tenendo presente utenze, affitto, personale, pulizie). Con la creazione del MMAB e la conseguente riorganizzazione di tutti i servizi si avrà un risparmio strutturale di oltre 76.000 euro l’anno.