Inaugura il Museo multimediale rocche e fortificazioni Valle del Serchio

Barga - 03/10/2015 : 04/10/2015

Apre al pubblico il Museo multimediale delle Rocche e Fortificazioni della Valle del Serchio allestito, dopo un importante intervento di recupero, presso i locali della Volta dei Menchi nel centro storico di Barga (LU).

Informazioni

  • Luogo: MUSEO MULTIMEDIALE DELLE ROCCHE E FORTIFICAZIONI VALLE DEL SERCHIO
  • Indirizzo: Volta dei Menchi - Barga - Toscana
  • Quando: dal 03/10/2015 - al 04/10/2015
  • Vernissage: 03/10/2015 ore 15
  • Generi: inaugurazione
  • Orari: sabato 3 ottobre h15/ h16/ h17 | domenica 4 ottobre h10/ h11/ h12/ h15/ h16/ h17 Trattandosi di struttura che prevede ingressi per gruppi di trenta persone, le aperture sono regolamentate. Si consiglia quindi di prenotare la visita ad uno degli orari indicati

Comunicato stampa


Apre al pubblico sabato 3 ottobre 2015 il Museo multimediale delle Rocche e Fortificazioni della Valle del Serchio allestito, dopo un importante intervento di recupero, presso i locali della Volta dei Menchi nel centro storico di Barga (LU).

L’evento avviene a coronamento di un progetto generale ben più ampio partito nel 2009 con un insieme organico di interventi strutturali sulle fortezze, sui borghi murati, castelli e ponti medievali della Garfagnana e della Valle del Serchio



Sono circa venti le fortificazioni accessibili e fruibili inserite all’interno del progetto di riqualificazione e valorizzazione del territorio, delle quali, all’interno del museo multimediale, viene raccontata non solo la storia, ma anche quella dei paesaggi e delle culture, dei modi di vita e di lavoro di un intero territorio.

E’ un progetto unico nel suo genere: un’iniziativa che valorizza il bacino della Valle del Serchio attraverso i suoi siti di incastellamento e che offre alla popolazione, agli studenti e ai turisti, uno strumento innovativo di documentazione storica, ambientale e artistica di un’area geografica sorprendentemente ricca di cultura, storia, natura incontaminata, leggenda.

Il progetto, realizzato con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Fondazione Monte dei Paschi di Siena e Arcus spa, è stato presentato e coordinato dall’Unione dei Comuni della Valle del Serchio e della Garfagnana e ha visto la collaborazione dell’Università di Pisa, Dipartimento di Civiltà e Forme del sapere.