In viaggio fra luci e ombre

Torino - 30/01/2015 : 18/02/2015

La mostra propone una selezione di opere provenienti dalle collezioni degli artisti e dall'atelier dell'ex Centro Sociale Basaglia di Collegno, lavori eseguiti con differenti tecniche e materiali.

Informazioni

Comunicato stampa

Nuovo appuntamento con l'arte irregolare, questa volta in dialogo con l'arte contemporanea.
A Torino, negli spazi di InGenio Arte Contemporanea, IN VIAGGIO FRA LUCI E OMBRE è uno fra i diversi eventi che verranno proposti per tutto il 2015 nell'ambito del progetto MAI VISTI E ALTRE STORIE..., un itinerario critico tra arte irregolare e arte contemporanea, che mira a rendere visibile e pubblico il ricco e ancora sconosciuto patrimonio di arte irregolare piemontese



IN VIAGGIO FRA LUCI E OMBRE, tripla personale di Giorgio Barbero, Enrico De Paris e Lina Fiore, propone una selezione di opere provenienti dalle collezioni degli artisti e dall'atelier dell'ex Centro Sociale Basaglia di Collegno, lavori eseguiti con differenti tecniche e materiali - grafica in bianco e nero Giorgio Barbero e con il colore Lina Fiore, installazione per Enrico De Paris - tutti di notevole intensità e capaci di condurre il visitatore in un universo visionario fatto di paesaggi e figure immaginarie, in un viaggio fra luci e ombre. Le stesse ombre in cui sono immerse le migliaia di opere provenienti dalle collezioni piemontesi di arte irregolare che il progetto MAI VISTI E ALTRE STORIE... intende studiare e valorizzare, inserendole a pieno titolo nel sistema dell'arte contemporanea.

InGenio Arte Contemporanea è lo spazio nato da un progetto della Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie, Servizio disabili della Città di Torino - laboratorio/galleria rivolto ad attività e sperimentazioni artistiche che guardano ai linguaggi della contemporaneità per incrementare le esperienze collaborative tra artisti e personaggi del mondo dell’arte contemporanea e dell’arte irregolare.

Il progetto coinvolge come partner promotori: Soprintendenza per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico del Piemonte e Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte, Ministero dei Beni Culturali; Museo di Antropologia ed Etnografia dell’Università di Torino; Città di Torino, Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie, Servizio Disabili; ASL TO1, TO2 e TO3; MAImuseo di Cremona, Opera Barolo; Fondazione Medicina a Misura di Donna e Associazione Il Bandolo Onlus; le gallerie Opere Scelte e Rizomi Art Brut in collaborazione con i Comuni, le Circoscrizioni, le associazioni e le cooperative sociali dei territori coinvolti.