Free climbing è formato da due parole, free come libero e climbing come arrampicata. La protagonista di questo spettacolo pratica l’arrampicata libera. Si racconta ripercorrendo le emozioni provate fino ad oggi. La sua è una corsa contro il tempo e lo spazio, contro ogni aspettativa che la società si forma su ciascuno di noi. Lei rimane se stessa, rincorrendo il suo sogno di libertà. Lo afferra e vola in alto.

Informazioni

Comunicato stampa

• TEATRO ELSA MORANTE - ROMA
16 marzo ore 21
l
l IN PUNTA DI PIEDI
l di Barbara Frascà

attrice Melissa Regolanti
performers Margherita Merialdo, Stella Lucifora, Gianlorenzo Benvenuti, Giulia Mondello,
Eva Toschi, Cristina Lolli
video proiezioni Gianluca Faberi
light design Valerio Gagliardi
l regia Barbara Frascà

Il Consiglio di Quartiere Laurentino Fonte Ostiense con il Patrocinio del CAI, della FASI e della Regione Lazio – Assessorato alla Cultura, Arte e Sport, promuovono il 16 marzo, lo spettacolo teatrale IN PUNTA DI PIEDI presso il Teatro Elsa Morante


Free climbing è formato da due parole, free come libero e climbing come arrampicata. La protagonista di questo spettacolo pratica l’arrampicata libera. Si racconta ripercorrendo le emozioni provate fino ad oggi. La sua è una corsa contro il tempo e lo spazio, contro ogni aspettativa che la società si forma su ciascuno di noi. Lei rimane se stessa, rincorrendo il suo sogno di libertà. Lo afferra e vola in alto.
Il monologo si sviluppa dall’infanzia alla maturità, si evolve verso uno stadio più maturo e l’attrice lo interpreta in una scenografia minimalista che la solleverà verso l’alto. E’ uno spettacolo verticale come verticale è la danza su roccia.
I performers daranno di volta in volta corpo alle parole della protagonista in una creazione coreografica che non può prescindere da quella sonora e nemmeno dalle video-scenografie proiettate sulla parete, la stessa dove arrampicano.
Lo spettatore senza alcuna corda, senza alcuna protezione, assisterà ad uno spettacolo sensoriale, un free solo di adrenalina che lo porterà a toccare la vetta.
Questo spettacolo è un omaggio a tutti coloro che praticano l'arrampicata libera con passione, a tutti coloro che lo vivono come uno sport dal forte valore estetico ed etico, a tutti quelli che attraverso la sfida con se stessi, superano i propri limiti, sperimentandosi come uomini.