In Piatto. Nutrimenti ad arte

Roma - 24/06/2014 : 11/07/2014

Come il cibo l’arte è concretizzazione e sublimazione delle differenze, delle singolarità, delle inevitabili diversità, che sono il tessuto vitale della contemporaneità, a suggerire la strada da percorrere verso il progressivo superamento di ogni antico e nuovo discrimine.

Informazioni

  • Luogo: STUDIO ARTE FUORI CENTRO
  • Indirizzo: Via Ercole Bombelli 22 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 24/06/2014 - al 11/07/2014
  • Vernissage: 24/06/2014 ore 18
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: dal martedì al venerdì dalle 17,00 alle 20,00.
  • Patrocini: promosso dall’Associazione culturale FUORI CENTRO, testo di Loredana Rea.

Comunicato stampa

Martedì 24 giugno 2014, alle ore 18,00 a Roma, presso lo Studio Arte Fuori Centro, via Ercole Bombelli 22, si inaugura la mostra In Piatto. Nutrimenti ad arte promosso dall’Associazione culturale FUORI CENTRO, testo di Loredana Rea.
L’esposizione rimarrà aperta fino all’11 luglio 2014, secondo il seguente orario: dal martedì al venerdì dalle 17,00 alle 20,00.
Un menù speciale quello proposto da Studio Arte Fuori Centro, a materializzare nello spazio esiguo di un piatto i legami tra il cibo e l’arte, nutrimenti del corpo e dell’anima


Entrambi sono immagini distinte ma ugualmente significative, dell’identità e delle radici culturali e, al tempo stesso, anche e inevitabilmente espressione di una necessaria e vitale contaminazione, di una ibridazione fisica e mentale, che diventa sinonimo di relazione feconda con l’altro. In un piatto le differenze si fondono, si mescolano per esaltare una pluralità voluta e ricercata, intesa come terreno comune in cui la diversità diventa non pretestuoso motivo di disgregazione ma imprescindibile collante della molteplicità della realtà, possibilità ineludibile per superare le divisioni fisiche e mentali e riscoprire se stessi e attraverso sé gli altri.
Come il cibo l’arte è concretizzazione e sublimazione delle differenze, delle singolarità, delle inevitabili diversità, che sono il tessuto vitale della contemporaneità, a suggerire la strada da percorrere verso il progressivo superamento di ogni antico e nuovo discrimine.
Gli Artisti: Minou Amirsoleimani, Luigi Baroni, Paolo Beltrambini, Rosetta Berardi, Franca Bernardi, Maurizio Betti, Francesco Calia, Maria Pia Campagna, Loredana Cangini, Massimo Casamenti, Raffaele Della Rovere, Piero Delucca, Gabriella Di Trani, Salvatore Giunta, Giuliano Mammoli, Davide Medri, Rita Mele, Patrizia Molinari, Muky, Franco Nuti, William Para, Daniela Poletti, Teresa Pollidori, Francois Rabelais, Fernando Rea, Cesare Reggiani, Rosella Restante, Marcello Rossetti. Alba Rossi, Lionella Santececchi, Alba Savoi, Sebron, Grazia Sernia, Elena Sevi, Lucia Simone, Renato Trusso, Oriano Zampieri