In opera. Conservare e restaurare l’arte contemporanea

Venezia - 09/05/2015 : 09/05/2015

Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte e Open Care sono liete di presentare “In opera. Conservare e restaurare l’arte contemporanea”, il nuovo volume pubblicato da Marsilio Editori.

Informazioni

Comunicato stampa

La pubblicazione raccoglie, dopo un lungo lavoro di ricerca e indagine nel
mondo dell’arte e del collezionismo, una ricca serie di testimonianze, sotto
forma di intervista, e di saggi specialistici.
Viene inoltre presentata, attraverso schede tecniche dettagliate, una
significativa casistica di interventi conservativi e di restauri su opere di autori
contemporanei, mentre un’ampia sezione finale è dedicata ai maggiori istituti
di restauro italiani, fiore all’occhiello della conservazione a livello
internazionale


La differenza fondamentale tra arte del passato e del presente risiede, per il
conservatore, in primo luogo nella diversità delle tecniche esecutive: per secoli
metodologie e materiali codificati da numerosi manuali sono rimasti immutati. A
partire dal XX secolo gli artisti iniziarono a utilizzare una varietà infinita di
materiali non tradizionali, assemblandoli, a volte arditamente per mezzo di una
vastissima scelta di linguaggi espressivi, anche di natura performativa e sitespecific.
Per questo motivo, il campo del restauro di opere contemporanee, è
sperimentale ed in continua evoluzione poiché si fonda su esperienze concrete,
ogni volta diverse.
Il conservatore di opere a noi coeve inoltre, accanto a conoscenze e abilità
tecniche, deve spesso intervenire in assenza di una visione univoca dell’opera,
gestirne o riattivarne il cambiamento: la sua azione deve quindi essere
coordinata con quella di altri operatori del sistema dell’arte, tra cui artisti,
collezionisti, curatori, responsabili di musei e giuristi, al fine di salvaguardare i
valori che consentono all’opera di essere trasmessa, fruita, scambiata e di
diventare patrimonio.
In opera. Conservare e restaurare l'arte contemporanea, a cura di Isabella
Villafranca Soissons, Marsilio Editori, ill., pp. 304, 35 euro circa.
Il volume è in vendita nelle migliori librerie e sul sito www.marsilioeditori.it
Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte: istituzione privata non profit attiva dal 1995 a Milano,
promuove una serie di iniziative culturali, scientifiche e divulgative per la tutela e diffusione
dell’alto artigianato. Svolge un’intensa attività editoriale in collaborazione con Marsilio,
Carthusia e Swan Group. Sostiene fattivamente l’inserimento dei giovani nei mestieri d’arte
attraverso i tirocini formativi. Organizza mostre, convegni, dibattiti, incontri, lezioni per
avvicinare il grande pubblico al tema del saper fare di eccellenza.
www.fondazionecologni.it
Ufficio Stampa: [email protected] – Tel. +39 02 89504650
Open Care - Servizi per l’Arte: attiva dal 2003, è l’unica azienda in Italia ad offrire servizi
integrati per l’arte, grazie a strutture attrezzate con le tecnologie più innovative e all’ausilio di
esperti di movimentazione, conservazione, restauro e art consulting. L’azienda conserva,
gestisce e valorizza le opere d’arte e i patrimoni artistici e ha sede a Milano, nello storico
complesso dei Frigoriferi Milanesi.
www.opencare.it