Il Sacco di Roma e La Vita di Benvenuto Cellini

Roma - 30/11/2011 : 30/11/2011

L'incontro illustrerà uno degli episodi più drammatici della storia di Roma e del Papato, descritto anche da Benvenuto Cellini nella sua opera autobiografica.

Informazioni

Comunicato stampa

In occasione della grande mostra su Il Rinascimento a Roma, in corso al Museo Fondazione Roma, Palazzo Sciarra fino al 12 febbraio, la Fondazione Roma rende omaggio all'importante periodo storico trattato con un ricco programma di conferenze per approfondire i principali temi della retrospettiva, aspetti affascinanti di un'epoca lontana.

Il secondo appuntamento, mercoledì 30 novembre ore 18.00 a Palazzo Sciarra, dal titolo II Sacco di Roma e "La Vita" di Benvenuto Cellini illustrerà uno degli episodi più drammatici della storia di Roma e del Papato, descritto anche da Benvenuto Cellini nella sua opera autobiografica


A cura di Marco Bussagli, la conferenza comprenderà anche la lettura di alcune pagine del testo di Cellini per ricreare l’atmosfera di quei giorni terribili e comprendere quale fu il ruolo difensivo di Castel Sant'Angelo e l'atmosfera concitata della corte papale.


> PROSSIME CONFERENZE

MERCOLEDí 14 DICEMBRE 2011, ORE 18:00
Titolo > Michelangelo: dal disegno all’affresco, dal disegno alla scultura
Relatore > Silvia Danesi Squarzina
Critica d'arte e docente di Storia dell'Arte Moderna all'Università La Sapienza di Roma, Silvia Danesi analizzerà alcuni disegni di Michelangelo rapportandoli alle sue opere scultoree per approfondire il processo di ideazione dei suoi capolavori.

MERCOLEDí 11 GENNAIO 2011, ORE 18:00
Titolo > La Loggia di Amore e Psiche di Raffaello
Relatore > Maria Grazia Bernardini
Gli affreschi raffiguranti la storia di Amore e Psiche nella volta della Loggia della Villa Farnesina a Roma furono eseguiti da Raffaello e dalla sua bottega per il banchiere Agostino Chigi. La conferenza illustrerà l’iconografia del mito di Psiche e il linguaggio artistico, esempio sublime di quel lessico classicista e aggraziato raggiunto dal grande maestro urbinate e portato avanti dai suoi allievi. Inoltre si analizzerà il rapporto tra la storia di Psiche, e vicende amorose del committente e il significato simbolico del mito.

MERCOLEDí 18 GENNAIO 2011, ORE 18:00
Titolo > Immagini criptate: le "imprese" nella pittura del primo Cinquecento
Relatore > Julian Kliemann
Le “imprese” - combinazioni di un breve motto e di un’immagine - fanno parte della cultura visiva del Cinquecento e dei suoi linguaggi simbolici. Onnipresenti nelle grandi decorazioni del tempo, oggi spesso di difficile lettura, furono usate per propagare velatamente le intenzioni politiche o morali dei committenti. Inventarne delle nuove, sempre più complesse, era un gioco intellettuale a cui partecipavano anche Papi e Cardinali.
Il relatore, Julian Kliemann, Senior Scholar della Biblioteca Herziana di Roma, spiegherà alcuni degli esempi più affascinanti visibili a Roma.