Il guerriero della luce non cerca di sembrare. Egli è

Roma - 09/11/2012 : 26/11/2012

Bibliothé Contemporary Art Gallery in via Celsa 4/5 - Roma, presenta: Il guerriero della luce non cerca di sembrare: Egli è. Luigi Athos De Blasio | Ria Lussi.

Informazioni

Comunicato stampa

Venerdì 9 ottobre alle h 18:00 Bibliothé Contemporary Art Gallery in via Celsa 4/5 - Roma, presenta: Il guerriero della luce non cerca di sembrare: Egli è. Luigi Athos De Blasio | Ria Lussi. La doppia personale, a cura di Lori Adragna e Maria Arcidiacono, trae il titolo dal libro di Paolo Coelho ed è il decimo appuntamento del ciclo di mostre Ginnosofisti - Denudati fino all’essenza, organizzato da Bibliothé Bhaktivedanta in collaborazione con la Commissione Cultura di Roma Capitale, coordinato da Lori Adragna

Nel corso dell’inaugurazione saranno letti e interpretati dalla vocalist Carolina Gentile e dall’attore Ferdinando Vaselli alcuni testi di Alberto Moravia e Ria Lussi.

Luigi Athos De Blasio si serve di materiale da imballaggio per sigillare la sua ricerca improntata sul dialogo e il confronto. La natura morta, le figure epiche e angeliche sono pretesti per invitarci ad aprire gli occhi e la mente sulla lezione dei grandi uomini della cultura e della storia, sul proficuo incontro dialettico tra mondi distanti. De Blasio interpreta il tema del ginnosofista con raffinatezza tecnica e un linguaggio immediato, servendosi della semplicità del segno pittorico, lasciando alle soluzioni cromatiche il compito di rivelarci metafore e nostalgie. (Maria Arcidiacono)

Per Ria Lussi seta e vetro hanno in comune la fragilità e la luminosa trasparenza. Come nella pittura giapponese sumi-e. dalla quale trae ispirazione, Ria tralascia ogni segno o dettaglio superflui per cogliere l’essenza di un universo complesso. Con leggerezza. Senza idee precostituite l’artista crea dal nulla, divenendo ciò che dipinge. Sulla seta bianca -con l’antica tecnica dei serti – Ria giustappone vibranti campiture cromatiche. Dal soffio creatore e dalla potenza del fuoco nascono i vetri: sculture enigmatiche e fragili. “Guerrieri di luce” frutto del suo mondo archetipale interiore, possibili visioni di speranza e cambiamento che risuonano dentro ognuno di noi. (Lori Adragna)



Il progetto Ginnosofisti. Denudati fino all’essenza è incentrato sulla figura del ginnosofista - il sapiente nudo - come i greci antichi definirono i sapienti indiani che vivevano spogliati di tutto. Comprende una serie di appuntamenti (da marzo 2012 fino a maggio 2013) che si svolgeranno nella spazio espositivo di Bibliothé Bhaktivedanta per sfociare in un convegno sul tema ed in una mostra collettiva presso l’IISF - Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli e, contestualmente, in alcune Sedi espositive istituzionali della Capitale.

Il ciclo di mostre-incontri è frutto della sinergia dei curatori (Lori Adragna, Maria Arcidiacono, Manuela De Leonardis, Francesco Gallo, Guglielmo Gigliotti, Iacopo Nuti, Francesca Pietracci) e di artisti - tra cui Enzo Barchi, Claudio Bianchi, Vito Bongiorno, Trina Boyer, Rupa Chordia, Teresa Coratella, Giancarlino Benedetti Corcos, Bruno Ceccobelli, Luigi Athos De Blasio, Gianfranco De Micheli, Baldo Diodato, Stefania Fabrizi, Ugo Ferrero, Uttam Karmaker, Suor Rosa Kim, Dam Choi Lama, Emilio Leofreddi, Massimo Livadiotti, Tiziano Lucci, Federica Luzzi, Ria Lussi, Swami Madhurya Ban Maharaja, Patrizia Molinari, Simona Morgantini, Chiara Mu, Gianluca Murasecchi, Luca Padroni, Anna Paparatti, Paola Parlato, Alberto Parres, Veronica Piraccini, Paola Princivalli, Salvatore Pupillo, Claudia Quintieri, Ramanuja, Navid Azimi Sajadi, Samagra (Anna Maria Colucci), Jack Sal, Silvia Serenari, Fra Sidival, Naoya Takahara, Tarshito, Fiorenzo Zaffina.
Per ritrovare una spiritualità originaria, il ginnosofista squarcia il velo delle apparenze, si libera dal superfluo e trascende le influenze del mondo materiale - come la totale identificazione con il corpo, la nazionalità e il credo. Allo stesso modo l’artista contemporaneo chiede di ritornare alla propria essenza. Rivendica la libertà di muoversi in un’ottica integralmente artistica come soggetto e non più come oggetto di mercato; spogliandosi dai condizionamenti delle fabbriche d'immagine e degli interessi economici, auspica di riappropriarsi della “creatività teurgica” orientandola alla conoscenza di sé travalicando ogni confine geografico, religioso, culturale (Lori Adragna).

Calendario prossimi appuntamenti:

Mercoledì 28 novembre 2012
Doppia personale: Stefania Fabrizi | Massimo Livadiotti.
a cura di Lori Adragna e Francesco Gallo

-----------
Ginnosofisti # 1 – Sapientia: Contaminatio. Enzo Barchi | Gianfranco De Micheli | Gino Sansone (Ramanuja) a cura di Francesco Gallo (Mazzeo) – 6 marzo 2012
Ginnosofisti # 2 – Sapientia: Itinerarium. Salvatore Pupillo | Jack Sal
a cura di Francesco Gallo (Mazzeo) – 27 marzo 2012
Ginnosofisti # 3 - Il poco è tutto. Bruno Ceccobelli | Claudio Bianchi | Gianluca Murasecchi
a cura di Guglielmo Gigliotti - 18 aprile 2012
Ginnosofisti # 4 - In equilibrio. Emilio Leofreddi | Patrizia Molinari
a cura di Manuela De Leonardis - 8 maggio 2012
Ginnosofisti # 5 - Le Sapienti. Anna Paparatti | Dam Choi Lama
a cura di Francesca Pietracci - 4 giugno 2012
Ginnosofisti # 6 - L’ORIGINE. Baldo Diodato | Chiara Mu
a cura di Lori Adragna - 21 giugno 2012
Ginnosofisti # 7 - L’ORO VIVENTE. Alberto Parres | Samagra (Anna Maria Colucci)
a cura di Lori Adragna e Manuela de Leonardis - 18 luglio 2012
Ginnosofisti # 8 - One in Beauty. Rupa Chordia | Maimuna Feroze-Nana | Uttam Kumar Karmaker
a cura di Lori Adragna e Manuela de Leonardis - 19 settembre 2012
Ginnosofisti # 9 - La veste è il fogliame dell'uomo che copre la nudità del suo respiro.
Giancarlino Benedetti Corcos e Simona Morgantini
a cura di Maria Arcidiacono - 17 ottobre 2012