Il bosco di Parmenide

Genova - 12/09/2014 : 12/09/2014

Mostra-performance collettiva

Informazioni

  • Luogo: VILLA GRUBER
  • Indirizzo: Corso Solferino, 25, 16122 - Genova - Liguria
  • Quando: dal 12/09/2014 - al 12/09/2014
  • Vernissage: 12/09/2014 ore 18
  • Generi: arte contemporanea, performance – happening, collettiva
  • Email: gombrowicz@libero.it

Comunicato stampa

Angelo Pretolani
Il bosco di Parmenide

In mostra opere di
Maurizio Camerani, Roberto Comini, Tiziana Contino (con Claudio Mazzoni),
Beppe Dellepiane, Julius Kaiser, Kyrahm, Anna Oberto, Monalisa Tina,
Stefano W. Pasquini, Stefano Patrone, Roberto Rossini, Laura Santamaria
espressamente realizzate per questa manifestazione

Venerdì 12 settembre 2014, ore 18
Genova, Villa Gruber

Sotto il selciato c'è la spiaggia è il titolo dell’operazione che dal dicembre 2008 Angelo Pretolani conduce sul socialnetwork facebook

Questo titolo è tratto dal film di Helma Sanders del 1975, a sua volta carpito a uno slogan del maggio francese (Sous le pavés, la plage). Si tratta di performance a carattere minimale, dice Angelo: “Quelle che leggi sulla mia pagina di facebook sono vere e proprie performance, non si tratta di un lavoro di letteratura o di poesia o di haiku, è un lavoro di performance dove tutto accade veramente!”.
Come ha sottolineato Laura Gemini “L’aspetto interessante di questa operazione sta nel mettere insieme il paradigma scrittura-lettura con quello della performance, del comportamento. Ambito artistico nel quale Pretolani è attivo dagli anni ’70, prima ancora che la body art diventasse il fulcro di quella gamma di arti performative incentrate sull’uso del corpo”, così quello che si legge su facebook è “una scrittura performativa che è il riflesso dell’atto eseguito altrove dallo stesso Pretolani. In ottica mediologica potremmo dire che la performance dal vivo viene trasferita su una piattaforma diversa – Facebook in questo caso, il video in altre occasioni, acquisendo una dimensione autonoma”.
Il ritmo di queste performance ha avuto cadenza quotidiana fino all’aprile dello scorso anno, questo significa che ogni giorno Angelo ha postato una performance su facebook per cinque anni; ora l’operazione continua con forme e tempi diversi… non più ogni giorno, ma ogni Venerdì, lavorando sull'identità selvaggia di Venerdì-Robinson, sentendosi effettivamente su un'isola... sempre con modalità performative ma accompagnate da disegni (di-segni)... “disegni che ricordano i Mandala, immagini magiche e simboliche; rituali di meditazione verso il simbolismo dell’Universo – Kairos cancella Kronos e sospende la nozione di tempo. Questi segni generano energie che fluiscono nella circolarità della ruota della vita, nel cerchio eterno, Kosmòs” (Luca Blissett).
Il Bosco di Parmenide
Questa volta Angelo trova sotto il selciato Il bosco di Parmenide… Angelo si cala nei panni di Parmenide; nei mesi scorsi ha distribuito 12 foglie di alloro ad altrettanti amici artisti chiedendogli di lasciare un segno su quei corpi senza organi. Su ogni foglia ha impresso a fuoco una luna nera; sì, sospira identità di essere e pensiero, presenze su sentieri di senso. Venerdì 12 settembre 2014, sul far della sera, incontrerà i 12 amici a Genova presso il boschetto di alloro di Villa Gruber dove potranno abbandonare le loro foglie affinché il viaggio verso Diche possa avere inizio.