Ikono #1

Venezia - 23/09/2013 : 23/09/2013

A plus a Centro Espositivo Sloveno è lieta di presentare il suo primo appuntamento autunnale dedicato a Ikono, nuova piattaforma online per l'arte visiva. L'incontro sarà anche l'occasione per introdurre il programma di appuntamenti dedicati ad alcuni dei maggiori esponenti della video arte che si svolgeranno tra ottobre e dicembre 2013 in collaborazione con l’Archivio Carlo Montanaro e saranno ospitati da A plus A Centro Espositivo Sloveno.

Informazioni

  • Luogo: A PLUS A GALLERY
  • Indirizzo: San Marco 3073, 30124 - Venezia - Veneto
  • Quando: dal 23/09/2013 - al 23/09/2013
  • Vernissage: 23/09/2013 ore 18
  • Generi: presentazione, incontro – conferenza
  • Sito web: http://www.ikono.org/

Comunicato stampa

Lunedì 23 settembre 2013 ore 18
presso A plus A Centro Espositivo Sloveno

Intervengono:
Cinzia Garzoni: business & marketing developer di Ikono tv
Vanina Saracino: curatrice di Ikono tv
Elisabetta Di Sopra: artista e curatrice
Carlo Montanaro: storico dell' audiovisivo

A plus a Centro Espositivo Sloveno è lieta di presentare il suo primo appuntamento autunnale dedicato a Ikono, nuova piattaforma online per l'arte visiva

L'incontro sarà anche l'occasione per introdurre il programma di appuntamenti dedicati ad alcuni dei maggiori esponenti della video arte che si svolgeranno tra ottobre e dicembre 2013 in collaborazione con l’Archivio Carlo Montanaro e saranno ospitati da A plus A Centro Espositivo Sloveno.

L’iniziativa è finanziata con i fondi per le attività studentesche dell'Università Ca' Foscari.

Ikono è una piattaforma online nata con lo scopo di promuovere l’arte visiva. Fondata nel 2006 da Elizabeth Markevitch, secondo cui “l’arte deve essere vista, e le persone devono vedere arte, perché l’arte oltrepassa le barriere religiose e culturali.” Ikono si oppone ad un pensiero diffuso secondo cui l’arte è riservata a un’élite e vuole dunque condurre all’arte il grande pubblico, senza che questo vada a discapito della qualità, e incoraggiarne la conoscenza. In Italia hanno cominciato da Venezia, dove quasi tutti i musei e le fondazioni private hanno accettato di collaborare. Il programma è realizzato e prodotto in collaborazione con più di 400 artisti internazionali, oltre 200 collezioni e archivi, e ai più importanti musei del mondo.

Cinzia Garzoni e Vanina Saracino presenteranno l’Ikono On Air Festival (6-29 settembre 2013), un festival giornaliero di video-artisti internazionali, tra cui Bill Viola, Alfredo Jaar, Anthony McCall e più di 100 artisti. Il festival potrà essere visto tramite i canali HDTV di iKonoTV e Ikono MENASA, che al momento raggiunge oltre 30 paesi nel mondo. Ikono On Air Festival è realizzato con la guida di Jack Pam, direttore del festival, e la collaborazione del team curatoriale di Ikono. Ikono ha anche invitato figure di rilievo nel campo artistico a presentare una selezione di film e video all’interno dello spazio espositivo sia online che in diretta TV. La galleria A plus A darà la possibilità al pubblico di vedere in streaming i video in rassegna al Festival con una postazione ad hoc nel suo spazio espositivo.

Elisabetta Di Sopra, artista e curatrice, presenterà gli artisti da lei scelti per la sezione “Visioni domestiche” del Festival di Ikono. Pur utilizzando il video come loro principale espressione artistica, si diversificano per le loro modalità di approccio, spaziando dalla ripresa diretta, all’animazione in stop motion, fino alla grafica 3d. Il progetto è stato realizzato con la collaborazione dell’archivio della storica galleria d’arte il Cavallino di Venezia, una delle tre realtà, insieme a art/tapes/22 di Maria Gloria Bicocchi di Firenze e Lola Bonora presso il centro di videoarte del Palazzo dei Diamanti di Ferrara, che ha tentato di dare una nuova forma dinamica alla creatività artistica in Italia.

Carlo Montanaro, storico dell’audiovisivo, presenterà il programma di incontri dedicati alla video arte che si terranno durante i mesi di ottobre e novembre 2013 presso la galleria A plus A e che vedranno protagoniste le opere di alcuni dei pionieri di questa espressione artistica fino agli autori delle opere più contemporanee conservate nella collezione dell’Archivio Carlo Montanaro, nato negli anni Sessanta con l'intento di raccogliere materiali di documentazione sulla storia del cinematografo, con particolare attenzione allo sviluppo tecnico-linguistico, alle opere dell'avanguardia e al cinema d'animazione e contiene copie di "pubblico dominio" di film a passo ridotto (in prevalenza super8 e 16 mm). Per affido degli eredi, l’Archivio conserva e gestisce il Fondo Francesco Pasinetti che contiene quanto è sopravvissuto dell'attività fotografica del grande regista e studioso veneziano scomparso nell'immediato dopoguerra.