II Giornata di Studi Vitruviani

Fano - 07/10/2011 : 08/10/2011

Nei giorni 7-8 ottobre si terrà a Fano, organizzata dall'Associazione Centro Studi Vitruviani la II giornata di studi vitruviani, appuntamento annuale che vuole costituire un momento di incontro e confronto tra i massimi studiosi della materia sui temi annualmente individuati.

Informazioni

Comunicato stampa

Nei giorni 7-8 ottobre si terrà a Fano, organizzata dall'Associazione Centro Studi Vitruviani la II giornata di studi vitruviani, appuntamento annuale che vuole costituire un momento di incontro e confronto tra i massimi studiosi della materia sui temi annualmente individuati


Il convegno, che si svolge sotto il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, affronterà il tema del disegno di architettura nell'antico in relazione all'opera vitruviana e alla sua influenza sulla rappresentazione nel Cinquecento cercando di approfondire come il De Architectura, nonostante l'assenza di apparati grafici, abbia contribuito a definire il profilo del disegno antico e come esso, attraverso la rilettura cinquecentesca, abbia segnato l'architettura e la cultura rinascimentale.
Il convegno sarà guidato dal presidente del Comitato Scientifico del Centro Studi Vitruviani Salvatore Settis e vedrà la partecipazione di alcuni tra i massimi studiosi a livello internazionale: Pierre Gros, Werner Oechslin, Howard Burns, Antonio Monterroso, Antonio Corso, Piernicola Pagliara, Bruno Zanardi, Mario Luni e Marco Gaiani.
Per l'occasione sono state attivate 30 micro borse di studio riservate a studenti universitari che avranno una occasione unica di ascoltare e confrontarsi all'interno di un contesto scientifico di assoluta eccellenza.
In occasione del convegno è stata inoltre protratta la durata della mostra "Guercino a Fano, Tra presenza e assenza" (www.guercinoafano.it) che chiuderà proprio il7 ottobre con un importante evento musicale, lo Stabat Mater di Luigi Boccherini, interpretato dall'Orchestra Sinfonica "G: Rossini" e dal noto soprano Denia Mazzola Gavazzeni.
Il convegno costituirà anche occasione per un evento che si terrà sabato mattina 8 ottobre nella splendida gola naturale del Furlo e specificatamente riservato ai convegnisti. Infatti verrà ufficialmente presentata la riapertura della galleria piccola del Furlo lungo l'antica Via Consolare Flaminia dopo i lavoro di recupero. Nell'occasione sarà possibile visitare le interessanti strutture archeologiche della Gola del Furlo e le sue straordinarie bellezze naturali.