Identity – Project Launch

Milano - 22/02/2019 : 22/02/2019

IDENTITY è un progetto rivolto alle periferie Milanesi, ma soprattutto ai giovani ragazzi che le abitano, perché possano percepire l’arte come un’opportunità e come un mezzo per elaborare il proprio vissuto, prendere consapevolezza di sé, del proprio potenziale creativo ed emanciparsi.

Informazioni

  • Luogo: TWENTY14CONTEMPORARY
  • Indirizzo: Via Luigi Mangiagalli 5 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 22/02/2019 - al 22/02/2019
  • Vernissage: 22/02/2019 ore 17
  • Generi: presentazione

Comunicato stampa

Quando l’arte entra nel tessuto sociale diviene messaggio di possibilità e strumento d’inclusione, capace di trasformare le diversità in valore aggiunto per la creazione di nuovi orizzonti di pensiero, d’indagine e d’ispirazione. IDENTITY nasce con l’idea di abbattere delle barriere: quella digitale di internet, permettendo ai ragazzi di lavorare sui sentimenti attraverso la fotografia analogica e quella fisica che separa i circuiti dell’arte contemporanea, da contesti talvolta relegati ai margini



IDENTITY è un progetto rivolto alle periferie Milanesi, ma soprattutto ai giovani ragazzi che le abitano, perché possano percepire l’arte come un’opportunità e come un mezzo per elaborare il proprio vissuto, prendere consapevolezza di sé, del proprio potenziale creativo ed emanciparsi.

La scelta della fotografia come mezzo espressivo è volta a sottolineare importanti elementi di riflessione: quelli che vengono comunemente definiti ”errori” nel campo della fotografia possono trasformarsi in pregi, diventare valore aggiunto che conferisce autorialità e unicità al lavoro prodotto. Nato da un’idea della fotografa Mara Palena e curato da T14, il laboratorio IDENTITY ha avuto il suo primo ciclo di incontri nel quartiere Barona, per poi estendersi nelle zone Casoretto e Giambellino.

Il progetto è stato reso possibile grazie alla collaborazione con la cooperativa sociale Spazio Aperto Servizi e alla sponsorizzazione tecnica di Lomography, che ha messo a disposizione delle macchine fotografiche analogiche con le quali i partecipanti hanno esplorato il loro quartiere, riportando dei risultati di autentica straordinarietà. Le fotografie, scattate senza nessun condizionamento esterno, sono state scelte ed editate dai ragazzi stessi per creare un racconto collettivo, presentato al pubblico sotto forma di Fanzine, stampata in una tiratura di 100 esemplari grazie al supporto di Fontegrafica. Un ringraziamento speciale va ad Officinaotto che ha contribuito attivamente in tutti i processi di stampa delle immagini.

Il progetto verrà presentato in galleria il 22 febbraio, con un evento di lancio in cui il lavoro dei giovani autori e le edizioni prodotte saranno mostrate per la prima volta in un contesto artistico istituzionale.