I Martedì Critici – Markus Redl

Capena - 15/05/2018 : 15/05/2018

Terzo appuntamento della stagione primaverile de «I Martedì Critici», gli incontri con i protagonisti della scena contemporanea organizzati dall'«Associazione Culturale I Martedì Critici», giunti al nono anno di attività.

Informazioni

Comunicato stampa

Dopo l’incontro con Hermann Nitsch, l’Art Forum Würth Capena è lieto di tornare ad ospitare, presso la propria sede alle porte di Roma, un nuovo appuntamento de “I Martedì critici”, che vede la presenza dell’artista austriaco Markus Redl. Alberto Dambruoso e Guglielmo Gigliotti dialogheranno questa volta con l’artista austriaco.



Un lavoro di Markus Redl dal titolo “Stein 68 (Kurt)/ Pietra 68 (Kurt)” del 2007 è attualmente in mostra nella collettiva “A.E.I.O.U. Da Klimt a Hausner a Wurm - L’arte austriaca nella Collezione Würth”, attualmente in corso all’Art Forum Würth





Il lavoro di Markus Redl, nato in Austria, a Klosterneuburg nel 1977, comprende sculture in pietra, marmo, legno e metallo e disegni. Allievo di Erwin Wurm all’Università di Arti Applicate a Vienna dal 2004 l’artista ha dato vita ad un corpus di opere che sfuggono ad una facile classificazione.

Il concetto di scultura di Redl è classico, in termini di tecnica e materiali utilizzati, con una predilezione per il bianco e prezioso marmo di Carrara. Solennità e atemporalità, storicamente legate alla scultura in pietra, convivono, in apparente contraddizione, con l’attualità dei temi trattati dall’artista. Anti-eroi, anti-idoli, archetipi, personaggi per nulla idealizzati provocano il pubblico e lo inducono a riflettere. L’umorismo, componente essenziale della sua ricerca accompagna il processo artistico e contribuisce a mitigare il pathos.



Dal 2004 Redl inizia a lavorare ad una “biblioteca di pietre” e non è insolito che sulle sue sculture siano incise parole o frasi, a mo’ di commenti personali. I titoli delle opere (sempre numerate) sono accompagnati da note a piè di pagina, con riferimenti filosofici e letterari, spesso tratti dalle letture fatte durante l’esecuzione del pezzo. Vengono così uniti diversi livelli comunicativi, ma in modo tale che, in questo gioco di rimandi, la scultura non parli da sola così come non parlano da sole le citazioni testuali.



Markus Redl oltre alla scultura ha realizzato anche una vasta serie di disegni, per lo più ad inchiostro non legati alla preparazione delle sculture. Il tratto è rigoroso e preciso e anche qui testi ed immagini si combinano evocando tavole enciclopediche oppure emblemi ed allegorie, dove possono comparire simboli legati alle diverse religioni.

Vive e lavora a Vienna e Carrara. Tra i suoi ultimi progetti, una scultura per la collezione Würth, “Stone 146 - “Blickfelderweiterung/360°” dove compaiono i ritratti di Reinhold e Carmen Würth.



https://imartedicritici.com/



Sarà disponibile un servizio navetta gratuito, con posti limitati, in partenza da Piazza Mancini alle ore 17.30 con rientro stimato alle ore 22.00.

Necessaria la prenotazione: 06-90103800 - +39 348/7460312 – [email protected]





“A.E.I.O.U. Da Klimt a Hausner a Wurm – L’arte austriaca nella Collezione Würth”



Art Forum Würth Capena

13.2.2017 – 26.1.2019

Orario di apertura al pubblico:

Lunedì – sabato 10.00 – 17.00

Domenica e festivi chiuso

Ingresso gratuito



In esposizione un’ampia scelta tra dipinti, opere grafiche e sculture di più di trenta artisti, iniziando da Gustav Klimt, Oskar Kokoschka, Rudolf Ribarz, Carl Fahringer, passando per la vasta produzione artistica austriaca del XX secolo, con figure quali Friedensreich Hundertwasser, Rudolf Hausner, Hermann Nitsch, Arnulf Rainer, Alfred Haberpointner, Alfred Hrdlicka, Peter Pongratz, fino ad arrivare agli esponenti più giovani come Erwin Wurm, Markus Redl e Markus Hofer.

L’arte austriaca gode di una posizione privilegiata all’interno della Collezione Würth, rappresentando ad oggi la raccolta più vasta di opere di artisti austriaci al di fuori dell’Austria custodita da una collezione privata.

I Martedì Critici – Markus Redl

Il lavoro di Markus Redl, nato in Austria, a Klosterneuburg nel 1977, comprende sculture in pietra, marmo, legno e metallo e disegni. Allievo di Erwin Wurm all’Università di Arti Applicate a Vienna dal 2004 l’artista ha dato vita ad un corpus di opere che sfuggono ad una facile classificazione