I Martedì Critici – Chiara Dynys

Milano - 05/02/2013 : 05/02/2013

Ospite del terzo appuntamento dei Martedì Critici al Museo Pecci di Milano sarà Chiara Dynys (Mantova, 1958). Nome tra i più rappresentativi delle generazioni di artisti italiani apparsi sulla scena nazionale e internazionale degli ultimi vent’anni, Chiara Dynys si è distinta per aver dato vita nel corso del tempo a un lavoro molto raffinato a livello formale e dai forti risvolti psicologici e interattivi.

Informazioni

  • Luogo: MUSEO PECCI MILANO
  • Indirizzo: Ripa Di Porta Ticinese 113 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 05/02/2013 - al 05/02/2013
  • Vernissage: 05/02/2013 alle ore 19.30 aperitivo dalle 19.30 alle 20.00 talk con l'artista alle ore 20.00
  • Autori: Chiara Dynys
  • Curatori: Alberto Dambruoso, Marco Tonelli
  • Generi: incontro – conferenza

Comunicato stampa

Ospite del terzo appuntamento dei Martedì Critici al Museo Pecci di Milano sarà Chiara Dynys (Mantova, 1958). Nome tra i più rappresentativi delle generazioni di artisti italiani apparsi sulla scena nazionale e internazionale degli ultimi vent’anni, Chiara Dynys si è distinta per aver dato vita nel corso del tempo a un lavoro molto raffinato a livello formale e dai forti risvolti psicologici e interattivi

Riflettendo infatti costantemente intorno al concetto di opera d’arte intesa come campo di ricerca di un codice linguistico dove porre problemi e stimolare soluzioni, Dynys ha sempre mirato nei suoi lavori, dai light box alle istallazioni luminose fino ai video realizzati negli ultimi anni, a instaurare un dialogo ravvicinato e intimo con lo spettatore, che diviene parte attiva delle opere, proprio in virtù delle loro proprietà cangianti, essendo quasi tutte costruite a partire dalla luce o da materiali riflettenti come gli specchi.

Dopo l’esordio nei primi anni Ottanta, l’artista lungo trent’anni di attività ha esposto in numerose gallerie italiane ed estere, partecipando anche ad alcune rassegne nazionali e internazionali tra le quali si ricordano: la XII e la XVI Quadriennale di Roma nel 1996 e nel 2005, le mostre “Scultura Italiana nel XX secolo” alla Fondazione Pomodoro di Milano e “Un secolo di Arte Italiana” al MART di Rovereto, museo quest’ultimo che ospita in permanenza anche una sua istallazione. Tra le mostre personali si ricordano quelle alla Rotonda della Besana e al Palazzo Reale nel 2007 a Milano, città in cui vive e lavora del 1989; al Museo Bilotti di Roma, allo ZKM di Karlsruhe e a Villa Litta Panza a Varese nel 2008; al CACT di Chiasso nel 2009, al CIAC di Foligno, alla Fondazione Panza di Biumo e all’Archivio di Stato di Roma nel 2010, a Palazzo Zambeccari a Bologna e all’Ambasciata d’Italia a Damasco nel 2011 e allo Spazio Borgogno di Milano nel 2012. Prossimamente una personale dell’artista verrà ospitata al Museo Poldi Pezzoli di Milano.