Hic sunt leones one

Napoli - 25/04/2013 : 25/04/2013

L’arte e i new media si mescolano all’eco design, amalgamati con il buon vino e il gustoso aperitivo del giovedì al Trasformatoio di Napoli.

Informazioni

  • Luogo: TRASFORMATOIO
  • Indirizzo: Vico S. Pietro a Majella, 6 Cortile interno al palazzo (ad. Piazza Bellini) - Napoli - Campania
  • Quando: dal 25/04/2013 - al 25/04/2013
  • Vernissage: 25/04/2013 ore 18,30
  • Generi: serata – evento
  • Email: network@componibile62.org

Comunicato stampa

HIC SUNT LEONES One

Giovedì 25 aprile dalle ore 18:30 alle 23:00 l’arte e i new media si mescolano all’eco design, amalgamati con il buon vino e il gustoso aperitivo del giovedì al Trasformatoio di Napoli.
Dopo lenta cottura, nasce HIC SUNT LEONES One, l’Aperitrasformativo organizzato dall’associazione Componibile62 per questa prima uscita con gli urban sketches di Mary Cinque e e le istallazioni audio-video di Pasquale Napolitano e Giovanni Zaccariello.

L’evento

Il consueto appuntamento Aperitrasformativo del giovedì al Trasformatoio, si animerà con i disegni live di Mary Cinque, una installazione su frame work del video maker Pasquale Napolitano che si mimetizza nello spazio, e il video “Disappear” di Giovanni Zaccariello.
Questi gli ingredienti di una serata evento che dà vita ad una prima collaborazione tra il Trasformatoio e l’associazione Componibile62.

Il Trasformatoio è una casa bottega aperta da Gabriele Fiocco il cui obiettivo è raccogliere materiale prezioso abbandonato in strada o scartato dalle aziende per trasformarlo in oggetti e opere utili, e belle, che stimolano l'inventiva e cercano la partecipazione. Un processo che sperimenta e scommette sull'impresa per l'ambiente, sull'apertura, sulla condivisione e il lavoro di gruppo, sull'investimento culturale attraverso una comunicazione creativa, sull'equilibrio economico a breve termine con budget spesso limitati.

L’ associazione senza scopo di lucro Componibile62 nasce a Napoli all’inizio del 2008 per promuovere la diffusione e partecipazione all’arte, alla comunicazione visiva, alla progettazione e organizzazione di eventi culturali, con particolare attenzione ai suoi aspetti educativi e didattici con una spiccata attitudine internazionale e trans-nazionale. Milano, Liverpool, Chieti, Belgrado sono solo alcune delle tappe del viaggio di Componibile62.

Gli artisti
Mary Cinque
Artista, 1979. Cresce tra l'Italia e l'Etiopia. Nel 2006 una permanenza di tre mesi tra Philadelphia e New York come art assistant di Jennifer Blazina, docente alla Drexel University. Ha partecipato a Impresa da talenti (Napoli), Premio Razzano (Benevento), Explorart (Monza, leading artist Isidro Blasco), Padiglione Campania, 54 Biennale di Venezia e ha esposto in numerose sedi in Italia e all'estero. Collabora da anni con il collettivo di Aste e Nodi al progetto Nomicosecittà, accumulando un grande archivio di “urban sketches”, materiale preziosissimo come pratica di approccio, di “relazione” estetica al territorio.www.marycinque.it

Pasquale Napolitano
Pasquale Napolitano è studioso di nuovi media e comunicazione visiva. E' dottore di ricerca in Comunicazione Visiva presso l'Università di Salerno, con una tesi dal titolo: “Video-Design: progettare lo spazio con il video”. E' docente di Digital Video alla scuola di Nuove Tecnologie dell'Arte presso l'Accademia di Belle Arti di Napoli, e di Video design presso l’Istituto Superiore di Design di Napoli. Dal 2010 collabora attivamente con la Fondazione Alario per Elea-Velia in attività di sviluppo mediate dalle arti elettroniche nel territorio del parco del Cilento. Artista multimediale, video-maker e video-artista, partecipa a numerose mostre, rassegne, residenze.

Giovanni Zaccariello
Giovanni Zaccariello, dal 2005 ha collaborato alla creazione del gruppo “NABAN”, progettando e
realizzando performances artistiche e pittoriche presso locali notturni, associazioni culturali, strutture statali e piazze pubbliche. Frequenta il primo anno del corso di specializzazione in fotografia presso Accademia di Belle arti di Brera di Milano, città dove vive a lavora.