Hans Richter – Il ritmo dell’avanguardia

Lugano - 30/08/2014 : 23/11/2014

Un'ampia retrospettiva dedicata all'artista tedesco, ricca di quasi 200 opere tra pitture, disegni, fotografie, film, libri e riviste.

Informazioni

  • Luogo: MUSEO D'ARTE
  • Indirizzo: Riva Antonio Caccia 5 - Lugano - Ticino
  • Quando: dal 30/08/2014 - al 23/11/2014
  • Vernissage: 30/08/2014 ore 17
  • Autori: Hans Richter
  • Curatori: Elio Schenini, Timothy Benson
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: martedì–domenica: 10.00–18.00 venerdì: 10.00–21.00
  • Biglietti: Intero Fr. 12.–/Ridotto Fr. 8.– Entrata gratuita < 16 anni Entrata gratuita la prima domenica del mese
  • Email: info.mda@lugano.ch
  • Patrocini: L’esposizione è stata generosamente sostenuta da Credit Suisse, Partner del Museo d’Arte
  • Uffici stampa: STUDIO BATTAGE

Comunicato stampa

Hans Richter - il ritmo dell'avanguardia, che dopo le tappe di Los Angeles, Metz e Berlino sarà ospitata al Museo d’Arte Lugano dal 31 agosto al 23 novembre 2014. Si tratta di un'ampia retrospettiva dedicata all'artista tedesco, ricca di quasi 200 opere tra pitture, disegni, fotografie, film, libri e riviste


Figura di spicco dell’avanguardia del secolo scorso, Hans Richter ha esercitato il suo talento e la sua creatività in un’infinita varietà di campi – dalla pittura al disegno, dal cinema alla scrittura, dall’editoria all’insegnamento – battendosi sempre strenuamente per affermare i valori di quella rivoluzione modernista che ha segnato in maniera indelebile la prima metà del Novecento.
Dopo gli esordi espressionisti nella Berlino dei primi anni dieci, tra il 1916 e il 1918 Richter è stato, accanto a Tzara, Ball, Arp e Janco, uno dei protagonisti della straordinaria stagione del Dadaismo zurighese e negli anni immediatamente successivi uno dei pionieri del cinema astratto, tanto da divenire nella seconda metà degli anni Venti una figura chiave delle sperimentazioni filmiche in ambito artistico.
Dispiegandosi cronologicamente attorno alle fasi principali che segnano l’avventura artistica di Richter, il percorso espositivo, che include opere di artisti quali Arp, Eggeling, Janco, Jawlensky, van Doesbourg, Moholy Nagy, Man Ray, offre la straordinaria opportunità di confrontarsi con le grandi tematiche che hanno percorso le avanguardie del Novecento e di ripercorrere alcune delle esperienze fondamentali che hanno segnato la storia dei rapporti tra pittura e cinema nel secolo scorso.
La mostra, a cura di Elio Schenini, conservatore Museo Cantonale d’Arte, Lugano e Timothy Benson, curatore Rifkind Center, LACMA, Los Angeles è stata organizzata dal County Museum di Los Angeles e dal Centre Pompidou di Metz, in collaborazione con il Museo d’Arte Lugano.