Guardare oltre – Emmanuele Panzarini

Informazioni Evento

Luogo
OTTICA ADRIANO
via Euganea 47, Padova, Italia
Date
Dal al
Vernissage
28/03/2013

ore 18

Contatti
Email: progettogiovani@comune.padova.it
Sito web: http://www.progettogiovani.pd.it
Artisti
Emmanuele Panzarini
Generi
arte contemporanea, personale
Loading…

You are here, il titolo dell’opera, vuole dare una nuova chiave di lettura dello spazio percepito presso l’Ottica Adriano. Attraverso diverse visioni, da google maps, dell’architettura del palazzo storico, l’opera spinge lo spettatore ad ampliare il proprio “sguardo soggettivo” .

Comunicato stampa

Dal 27 marzo al 29 aprile chi entrerà nel negozio di ottica Ottica Adriano in via Euganea 47 troverà qualcosa di inconsueto ad accoglierlo. Invece delle tradizionali e colorate vetrine preparate per esporre il prodotto, gli occhiali, si troverà un intervento site specific di arte contemporanea realizzato dall’artista padovano Emmanuele Panzarini. You are here, il titolo dell’opera, vuole dare una nuova chiave di lettura dello spazio percepito presso l’Ottica Adriano. Attraverso diverse visioni, da google maps, dell’architettura del palazzo storico, l’opera spinge lo spettatore ad ampliare il proprio “sguardo soggettivo” .

GUARDARE OLTRE è un’iniziativa dell’ufficio Progetto Giovani - Assessorato alle Politiche del Comune di Padova, in collaborazione con Ottica Adriano. Sintesi del lavoro di stimolo che da anni Progetto Giovani porta avanti con diversi iniziative che “contaminano” gli spazi della città, questa volta è stato un commerciante a cercare l’Ufficio per proporre un'idea con cui, soprattutto, sostenere e promuovere cultura. Non voleva abbellire il proprio esercizio commerciale e nemmeno un intervento di visual merchandising, metteva a disposizione il negozio per produrre e dare spazio all'energia creativa di artisti giovani.

Con questa idea, Matteo Griffante, giovane proprietario assieme alla famiglia di un’ottica storica del centro, ha assecondato uno stimolo che aveva da tempo. Diplomato al liceo scientifico, Matteo in seguito frequenta la scuola di specializzazione per ottici e dal 2001 entra nella ditta di famiglia. Negli ultimi anni l’avvicinamento all’arte contemporanea grazie ad alcuni amici d’infanzia che oggi sono affermati writer padovani. Da qui l’interesse a mettersi in gioco in prima persona per dare spazio ai giovani artisti che hanno sempre difficoltà nel trovare spazi espositivi, ma anche un modo per avvicinare e condividere con i propri clienti un mondo, quello dell’arte contemporanea, che lo interessa e lo affascina sempre di più.

Dopo questa prima inaugurazione seguiranno a cadenza fissa altri interventi di giovani artisti iscritti all’archivio Giovani Artisti Italiani (Gai) di Padova. Già in calendario per giugno, sempre per un mese di esposizione, Simone Del Pizzol per poi proseguire in autunno con altre due “personali” di altri artisti locali.