Gregory De La Haba – It’s Only the Beginning

Milano - 12/04/2016 : 19/04/2016

In mostra a Milano tre tavole da surf e un video realizzati nelle spiagge degli Hamptons, meta di villeggiatura ultra-chic dell 1% newyorkese.

Informazioni

  • Luogo: THE BLACK SHEEP
  • Indirizzo: via Giovanni Enrico Pestalozzi, 4 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 12/04/2016 - al 19/04/2016
  • Vernissage: 12/04/2016 ore 19
  • Autori: Gregory De La Haba
  • Generi: design, arte contemporanea, serata – evento, video

Comunicato stampa

The Black Sheep presenta “ It’s Only the Beginning”, installazione multimediale dell’artista americano Gregory De La Haba 12-19 aprile 2016

In mostra a Milano tre tavole da surf e un video realizzati nelle spiagge degli Hamptons, meta di villeggiatura ultra-chic dell 1% newyorkese.

Stellar Surf Totem Surfboards, sculture create nel 2015, sono per Gregory veri e propri totem che raffigurano gli elementi alla base della sua poetica. Scolpiti a mano, due pianeti il Sole e Plutone, due cavalli e una coppia sorpresa durante un rapporto rappresentano rispettivamente l’ universo, la famiglia e il momento
della creazione

Il membro maschile e` diretto verso la terra dalla quale I totem, simbolicamente, nascono e la figura aspira verso il cielo e verso pensieri meno imminenti.

Nel video in mostra, De La Haba si avventura in un viaggio visionario che appartiene al mito indistinto nello spazio e nel tempo. Donne dai lineamenti indefiniti, sentieri colti ancora con la brina e dune di sabbia fanno parte della scenografia surreale dove si consuma un rito di un clan sconusciuto. L’uomo porta con se` la potenza, la bellezza e la sensibilita` della Natura e vive guidato principalmente dall’istinto primordiale
Nei lavori di Gregory, la scoperta di se`avviene anche attraverso la libera rappresentazione della sessualita`.
L’uomo e` attore protagonista di un’esperienza che segue regole universali di cui l’artista intuisce la forza.
La dialettica tra uomo e donna e il ruolo attivo dell’uomo nell’atto della creazione sono componenti ricorrenti nel linguaggio figurativo di De La Haba che trae forte ispirazione stilistica dagli artisti neoclassici, ma da
uomo del suo tempo, ne supera I canoni espositivi grazie a quella capacita` tutta americana di esprimersi in liberta`

Gregory De La Haba e` un artista newyorkese laureato cum laude all’ universita’ di Harvard.
Pittore dai tempi universitari, negli ultimi anni l’arte di Gregory ha preso una nuova direzione. Ispirandosi alla propria educazione culturale, alla famiglia e alla sua passione per la vita e per il gioco d’azzardo, l’ artista crea oggi fotografie di grande formato, performance, video ed installazioni. Parte del gruppo della Mail Art, socio della rivista d’arte contemporanea WhiteHotMagazine e curatore presso Bodega del La Haba, Gregory organizza eventi culturali e bische clandestine ad alto contenuto artistico negli Stati Uniti e all’ estero.

Le sue tavole da surf sono state incluse nella mostra presentata dalla Surfer Healing Foundation in compagnia dei lavori di artisti come Damien Hirst, Julian Schnabel, Ron English. In Europa Gregory e` rappresentato dalla Amstel Gallery di Amsterdam

The Black Sheep e’ un progetto culturale indipendente che esplora nuovi paradigmi per la promozione dell’arte contemporanea e crea occasioni di visibilita` per gli artisti.
Specializzata in arte proveniente dagli Stati Uniti dove il progetto mantiene una sede, The Black Sheep
organizza mostre ed eventi in diversi ambiti culturali in collaborazione con organizzazioni esterne ed offre
al pubblico un’interessante panoramica sulla societa`