Gli anni della Lira

Roma - 22/03/2018 : 10/06/2018

Duecento anni di storia e di costume della nostra nazione, visti attraverso la rappresentazione della Lira nel susseguirsi delle diverse emissioni.

Informazioni

  • Luogo: COMPLESSO DEL VITTORIANO
  • Indirizzo: Via Di San Pietro In Carcere - Roma - Lazio
  • Quando: dal 22/03/2018 - al 10/06/2018
  • Vernissage: 22/03/2018 ore 17.30
  • Curatori: Silvana Balbi De Caro
  • Generi: documentaria
  • Patrocini: Promossa da: Editalia – Società del gruppo dell’Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani In collaborazione con: Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano Museo Nazionale Romano - Medagliere Museo della Zecca di Roma Banca d’Italia Con il patrocinio di: Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo Regione Lazio Comune di Roma Capitale, Assessorato della Crescita culturale All’esposizione sarà possibile accedere senza alcun ticket aggiuntivo, rispetto a quello di € 5,00 già previsto per l’ingresso al Museo Centrale del Risorgimento – Complesso del Vittoriano. L’iniziativa non persegue finalità di lucro.
  • Uffici stampa: STUDIO MARTINOTTI

Comunicato stampa

LI ANNI DELLA LIRA
Duecento anni di storia e di costume
Roma, Museo Centrale del Risorgimento – Complesso del Vittoriano
23 MARZO – 10 GIUGNO 2018

In collaborazione con
l’Istituto Centrale per la Storia del Risorgimento italiano, il Museo Nazionale Romano, il Museo della Zecca e la Banca d’Italia

Presentazione alla Stampa 22 marzo h 12
Inaugurazione 22 marzo h 17.30


Roma, 20 marzo 2018 - Editalia, azienda del gruppo dell’Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani, operante nei settori dell’editoria di pregio e dell’arte, presenta dal 23 marzo al 10 giugno 2018, GLI ANNI DELLA LIRA mostra che ripercorre la storia della Lira, dalle prime emissioni del periodo preunitario, fino alla definitiva uscita di scena della nostra moneta nazionale, nel marzo del 2002. Attraverso l’esposizione di pezzi provenienti dal Medagliere del Museo Nazionale Romano, dal Museo della Zecca, dalla Banca d’Italia e dalla collezione privata di Luca Einaudi, e con l’ausilio di un ricco apparato iconografico, sarà possibile per il visitatore non solo ammirare monete note, banconote e pezzi rari, spesso chiusi in magazzini inaccessibili al pubblico, ma anche approfondire gli avvenimenti e il contesto storico che hanno caratterizzato la nascita delle diverse emissioni.

Otto le sezioni della mostra, in un percorso che ci ha accompagnato dalle campagne napoleoniche in Italia fino alle soglie del terzo millennio, con opere di uno straordinario fascino, frutto di abilità tecnica e di creatività, che si è poi concluso con le straordinarie 500.000 lire del 1997. Le monete e le banconote saranno analizzate sotto il profilo artistico e simbolico di cui sono portatrici, nel raffronto con immagini d’epoca. All’interno del percorso espositivo saranno infatti proiettati video-didascalie atti ad approfondire la lettura delle monete stesse e a raccontarne il loro inserimento nel momento storico e sociale. La mostra, curata da Silvana Balbi De Caro, è realizzata in collaborazione con l’Istituto Centrale per la Storia del Risorgimento italiano, il Museo Nazionale Romano, il Museo della Zecca e la Banca d’Italia e si terrà a Roma, all’interno del Museo Centrale del Risorgimento – Complesso del Vittoriano.