Giulia Fassina – American Wanderlust

Milano - 06/06/2014 : 05/07/2014

Le foto raccontano rispettivamente le principali coordinate geografiche che il viaggio ha preso in considerazione: l'Est, l'Ovest e il Sud, più un piccolo omaggio alle persone incontrate durante il viaggio.

Informazioni

Comunicato stampa

Si inaugura venerdì 6 giugno la mostra fotografica di Giulia Fassina: American Wanderlust
Trentuno scatti selezionati quasi esclusivamente dalle decine di rullini che testimoniano un lungo percorso, segnato dai cambi di luce che plasmano luoghi e persone durante i settantasei giorni trascorsi nelle sconfinate terre degli Stati Uniti. Un viaggio di quasi 20.000 km che spazia dall’urbanizzato Est, agli estesi orizzonti dell’Ovest e che porta dietro di se, come l'invisibile traccia di una ragnatela, le parole di grandi pensatori come Emerson e Thoreau, ma anche la passione folle e sognatrice dei ragazzi della Beat Generation


Un American Wanderlust che infatti non è solo viaggio fisico, ma che vuole vivere quella cultura che si sprigiona dalle pagine dei libri e che, sotto forma di frammenti, accompagna le fotografie.
Nel piccolo ma accogliente spazio di Caminadella Dolci, via Caminadella 23, la mostra si articola in tre sezioni più una. Queste raccontano rispettivamente le principali coordinate geografiche che il viaggio ha preso in considerazione: l'Est, l'Ovest e il Sud, più un piccolo omaggio alle persone incontrate durante il viaggio.