Giovanni Melillo Kostner – Landed

Brixen - 04/12/2014 : 30/12/2014

Ventidue volti per raccontare una scelta di vita: trasferirsi in Alto Adige. È questo l’obiettivo di “Landed”, mostra fotografica che raccoglie gli scatti realizzati dall’artista altoatesino Giovanni Melillo Kostner.

Informazioni

Comunicato stampa

olzano, 3 dicembre 2014 – Ventidue volti per raccontare una scelta di vita: trasferirsi in Alto Adige. È questo l’obiettivo di “Landed”, mostra fotografica che raccoglie gli scatti realizzati dall’artista altoatesino Giovanni Melillo Kostner. L’esposizione, visitabile dal 4 al 30 dicembre presso la galleria civica di Bressanone, è frutto della collaborazione tra BLS Business Location Südtirol Alto Adige e la cooperativa sociale Cuartel ­ Headquarters for art & culture



Ogni immagine esposta è corredata da un testo che, nello spazio di poche righe, racconta la storia di chi ha deciso di lasciare la propria terra d’origine per trasferirsi per fini professionali e non solo in Alto Adige. “È davvero un bel posto in cui vivere, un territorio stimolante in cui lavorare”, spiega Nattakarn Phaphoom, una giovane di Bangkok impiegata come ricercatrice presso l’Università di Bolzano.

Neolaureati dalla brillante carriera accademica, professionisti altamente qualificati, giovani imprenditori con un progetto da realizzare: le persone immortalate dall’obiettivo di Giovanni Melillo Kostner provengono da ogni parte del mondo e hanno alle spalle esperienze diverse. Tutte, però, spiegano di aver trovato tra le montagne dell’Alto Adige un luogo perfetto per nuovi progetti imprenditoriali e condurre uno stile di vita a misura d’uomo.

Dev Sharma, originario dell’India, racconta: “Ho sempre vissuto in grandi città: Delhi, Mumbai, Stoccolma, Barcellona. Ma nonostante Bolzano sia una piccola città, qui non mi manca niente. Lavoro per un istituto di ricerca all’avanguardia e posso contemporaneamente vivere la vita di campagna”.

Anche Florian Glaber, tedesco, ha una storia da raccontare: “Anche se lavoro in un piccolo paese sudtirolese mi occupo di progetti in tutto il mondo. Al momento forniamo ad esempio marmo di Lasa per la nuova stazione della metropolitana e per il centro commerciale del World Trade Center di New York”.

Le testimonianze dei ventidue protagonisti mostrano come l’Alto Adige sia un territorio interessante per fare impresa e dove si è conquistati dalla bellezza del paesaggio, dall’efficienza dei servizi e dal crocevia di culture internazionali.

Proprio su questo punto ha voluto porre l’accento Ulrich Stofner, Direttore BLS, Business Location Südtirol - Alto Adige “questo progetto è nato per dare finalmente un volto, un nome e un racconto alle molte persone che arrivate da lontano hanno deciso di fermarsi qui. Storie uniche e differenti tra loro che abbiamo riunito in questa esposizione come fonte di ispirazione per chi guarda a Bolzano con interesse e curiosità. Intraprendere un nuovo percorso professionale dando vita ad una nuova sfida imprenditoriale qui è possibile. BLS e la Provincia accompagnano molto le nuove imprese. L’alto tenore di vita e gli stimoli multiculturali sono valori disponibili”.