Giovanna Silva – Re-membering Turi Simeti

Milano - 24/02/2022 : 19/03/2022

Un progetto fotografico di Giovanna Silva inaugura la programmazione dell'Archivio Turi Simeti.

Informazioni

  • Luogo: MARTINA SIMETI
  • Indirizzo: Via Benedetto Marcello 44 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 24/02/2022 - al 19/03/2022
  • Vernissage: 24/02/2022 ore 16
  • Autori: Giovanna Silva
  • Generi: fotografia, personale

Comunicato stampa

A quasi un anno dalla scomparsa dell'artista Turi Simeti, nasce a Milano la Fondazione Archivio Turi Simeti voluta dalla famiglia dell'artista. La missione, in continuità con l’Archivio già esistente, consisterà nella promozione del lavoro del pittore di origine siciliana, trapiantato a Milano dalla metà degli anni Sessanta.
L’Archivio proporrà iniziative e progetti tra cui mostre e cataloghi, ma inviterà anche giovani artisti a dialogare con l'opera di Simeti, con lo scopo di avvicinare le nuove generazioni a uno dei protagonisti dell'astrazione italiana del dopoguerra.

Inaugura la programmazione un progetto fotografico di Giovanna Silva

La galleria della figlia dell'artista, Martina Simeti accoglierà la mostra nel suo spazio di Via Benedetto Marcello 44 a Milano, a partire dal 24 febbraio fino al 19 marzo 2022.

Giovanna Silva ha visitato lo studio di Turi Simeti poco dopo la sua scomparsa. Le foto sono state scattate in occasioni diverse, tra loro ravvicinate. Un centinaio di scatti offre uno sguardo incentrato sui dettagli. Ogni inquadratura è ripetuta, con una piccolissima differenza impercettibile dalla precedente, come se ogni immersione in questo spazio consentisse un diverso livello di approfondimento, una scoperta ogni volta nuova. Non ci sono visioni unitarie, ma particolari densi di racconto. «È stato più che immergersi in uno studio. È una casa, un'opera e una vita».
Quello che ne deriva è un collage di frammenti spesso simili, immagini che riproducono lo spazio attraverso i pezzi di chi lo ha vissuto, Turi Simeti con la compagna Essila Burello, anche lei portata via dalla pandemia poco dopo l'artista.

L'allestimento è stato pensato e realizzato con il supporto tecnico dell'architetto Luciano Giorgi (LGB architetti), anche autore del progetto degli spazi della galleria Martina Simeti.