Gioia e rivoluzione. Rock e ribellione nella Bologna di fine anni ‘70 – Skiantos

Bologna - 12/05/2022 : 12/05/2022

Skiantos, il gruppo più irriverente della scena creativa bolognese di fine anni Settanta, chiude il ciclo di incontri Gioia e rivoluzione, con un brano inedito su testi di Pier Vittorio Tondelli.

Informazioni

  • Luogo: DAMS LAB
  • Indirizzo: piazzetta P.P. Pasolini, 5b - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 12/05/2022 - al 12/05/2022
  • Vernissage: 12/05/2022 ore 19 DAMSLab/Auditorium
  • Autori: Skiantos
  • Generi: performance – happening, incontro – conferenza, serata – evento, musica, video

Comunicato stampa

Giovedì 12 maggio, alle ore 19, presso l’Auditorium del DAMSLab si conclude il ciclo di incontri di parole e musica Gioia e rivoluzione. Rock e ribellione nella Bologna di fine anni ‘70, a cura di Pierfrancesco Pacoda: inserito nel cartellone de La Soffitta 2022 – Bologna Crocevia di Culture, gli appuntamenti intendono approfondire la ricca e stimolante scena culturale dei gruppi musicali bolognesi, formatasi intorno al Movimento del '77. Dopo le giornate dedicate ai Gaznevada e al Confusional Quartet, è la volta degli Skiantos, il gruppo più irriverente emerso dalla scena creativa bolognese della fine degli anni Settanta





Travolgenti e ironici, gli Skiantos sono il gruppo che, più di tutti, ha definito un genere: con loro, infatti, è nato il rock demenziale, via italiana al punk, con musica elettrica e testi surreali. La loro storia inizia con Roberto ‘Freak’ Antoni tra le aule del DAMS bolognese, vero ‘incubatore’ di talenti e di ribellione, con la pubblicazione nel 1977 di Inascoltable, disco inciso in una notte originariamente solo su cassetta, pubblicato dalla Harpo’s Bazar.



A raccontare la storia della band – che ancora oggi porta sui palchi lo spirito d’avanguardia che li ha da sempre contraddistinti – Fabio Testoni (Dandy Bestia) e Andrea Setti (Jimmy Bellafronte), componenti della formazione originaria, che per l'occasione presenteranno anche un brano inedito su testi di Pier Vittorio Tondelli: il dialogo con gli invitati, infatti, si alternerà all’ascolto di brani musicali, proiezioni di materiale d’archivio, video e musica dal vivo.


L’incontro è a ingresso libero fino a esaurimento posti e sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook DAMSLab/La Soffitta e sul canale YouTube DAR – Dipartimento delle Arti.



Per partecipare in presenza è obbligatorio l’utilizzo di dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2. Maggiori informazioni su damslab.unibo.it; novità e aggiornamenti live disponibili sulla pagina Facebook facebook/damslab.lasoffitta.