Gianpietro Moretti – Il corpo e l’anima

Medole - 28/09/2013 : 20/10/2013

Le opere di Moretti uniscono un savoir faire da scopritore e levigatore della dura materia con uno spirito contemporaneo capace di metamorfizzare il classico in qualcosa di molto più complicato.

Informazioni

  • Luogo: MUSEO CIVICA RACCOLTA D’ARTE MODERNA - TORRE CIVICA
  • Indirizzo: Piazza Castello - Medole - Lombardia
  • Quando: dal 28/09/2013 - al 20/10/2013
  • Vernissage: 28/09/2013 ore 17
  • Autori: Gianpietro Moretti
  • Curatori: Fabrizio Migliorati, Giovanni Magnani
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Dal mercoledì al sabato 15.30 – 18.30; domenica 10.00 – 12.00 e 15.30 – 18.30
  • Patrocini: Provincia di Mantova, Sistema dei Musei Mantovani, Terre dell’Alto Mantovano, Diocesi di Mantova, Associazione Pro Loco Medole, Associazione Colline Moreniche del Garda, Comunità del Garda. L’esposizione, che rientra nelle iniziative del progetto delle Terre dell’alto mantovano, gode del sostegno della Fondazione Cariplo e dell'Assessorato alla Cultura di Medole.

Comunicato stampa

Il corpo e l’anima è la mostra dello scultore bresciano Gianpietro Moretti, che verrà inaugurata alla Civica Raccolta d’Arte di Medole (MN) sabato 28 settembre 2013 alle ore 17, presso la Torre Civica di Piazza Castello, nell’ambito delle Giornate Europee del Patrimonio.
L’esposizione, che rientra nelle iniziative del progetto delle Terre dell’alto mantovano, gode del sostegno della Fondazione Cariplo e dell'Assessorato alla Cultura di Medole.

Gianpietro Moretti è nato a Brescia nel 1955

Figlio d’arte (il padre Erisilio fu un grande scultore), Moretti ha frequentato il Liceo artistico Statale a Bergamo e l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Nella sua ricerca ritornano costanti le simbologie dei contrari: maschile e femminile, pieno e vuoto, positivo e negativo, yin e yang, ombra e luce come principi costitutivi dell’universo e anche come “segni” della loro complementarietà. “L’artista, di deciso temperamento artistico espone tuttavia con moderazione i suoi lavori, preferendo rinnovare continuamente la sfida con se stesso nel suo laboratorio, dove si confronta con varie esperienze figurative e con materiali con cui ha dato prova di competenze notevoli” (da un testo critico di Anna Maria di Paolo).

Fabrizio Migliorati, direttore della Civica Raccolta d’Arte, dice delle opere in mostra: «Le opere di Moretti uniscono un savoir faire da scopritore e levigatore della dura materia con uno spirito contemporaneo capace di metamorfizzare il classico in qualcosa di molto più complicato ma che, a sua volta, non permette alcuna negazione né contraddizione. La capacità di Moretti di far discutere ed interagire i diversi poli della propria opera lo rende uno degli scultori maggiormente lirici delle Nostre terre».

Le Giornate Europee del Patrimonio sono un’iniziativa promossa, fin dal 1991, dal Consiglio d’Europa con l’appoggio della Commissione Europea. L’edizione del 2013 sarà celebrata sabato 28 settembre e rilanciata, in Italia, dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.