Gianni Ruffi

Pistoia - 23/11/2012 : 12/01/2013

La Galleria Vannucci di Pistoia dedica una nuova mostra all’opera di Gianni Ruffi: uno degli esponenti della “Scuola di Pistoia”, denominazione che Cesare Vivaldi nel 1964 attribuì al gruppo formato dallo stesso Ruffi, Barni, Buscioni e Natalini.

Informazioni

  • Luogo: ME VANNUCCI ARTE CONTEMPORANEA
  • Indirizzo: via Gorizia 122 - Pistoia - Toscana
  • Quando: dal 23/11/2012 - al 12/01/2013
  • Vernissage: 23/11/2012 ore 18
  • Autori: Gianni Ruffi
  • Curatori: Lorenzo Cipriani
  • Generi: arte contemporanea, doppia personale
  • Orari: dal martedì al sabato, dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 16:00 alle 19:30

Comunicato stampa

Gianni Ruffi, fin dai primi anni ’60, realizza oggetti dalla forte connotazione concettuale. Inizialmente - facendo uso dei materiali che provengono dalla cultura contadina toscana, che ingigantisce fino a renderli delle vere e proprie installazioni - si avvicina alla grande tradizione della pop art europea. In seguito la sua ricerca si concentra su oggetti comuni la cui natura e funzione viene stravolta da un significato diverso. Spesso la sua vena artistica si fa strada attraverso l’uso del linguaggio o attraverso l’ironia e il gioco, come nei suoi elementi a dondolo o nei suoi rebus di “parole visive”

I suoi lavori di pittura e di scultura sono nelle più note collezioni e musei in Italia e all’estero, mentre le sue installazioni “ambientali” sono spesso inserite in contesti urbani storici con i quali intrecciano relazioni di grande suggestione.
La Galleria Vannucci di Pistoia vuole con questa mostra rendere omaggio ad uno dei più noti artisti pistoiesi, protagonista della pop art italiana e sempre pronto a nuove sperimentazioni.


L'inaugurazione è in programma per le ore 18.00 di venerdì 23 novembre 2012.

Durante lo svolgimento della mostra, il giorno 7 dicembre 2012, l’associazione Utopias! organizzerà una visita guidata all’esposizione della galleria e ai lavori dell’artista che sono stati installati nella città come opere “site specific”. Ci si propone di fornire strumenti di comprensione e di analisi delle opere d’arte realizzate per la mostra, ma anche di quei lavori “pubblici” che dialogano con l’ambiente che li contiene suggerendone molteplici e innovativi punti di vista. La partenza della visita è prevista per le ore 17 presso la galleria Vannucci in via della Provvidenza 6 a Pistoia.





La mostra, curata da Lorenzo Cipriani e Massimiliano Vannucci per l'associazione “Utopias!” è aperta fino al prossimo 12 gennaio. Per informazioni è possibile contattare lo 0573.200.66 o scrivere a [email protected]


BIOGRAFIA
Gianni Ruffi è nato a Firenze nel 1938, vive a Serravalle Pistoiese.





PRINCIPALI MOSTRE PERSONALI
2009 Galleria Arte e Arte, Bologna | Galleria Peccolo, Livorno 2006 Galleria Arte e Arte, Bologna 1996 Galleria Vannucci, Pistoia 1993 Salone Villa Romana, Firenze 1992 Galleria Gentili, Firenze 1990 Palazzo Fabroni, Pistoia 1989 Casa Masaccio, S. Giovanni Valdarno 1983 Studio La Torre, Pistoia 1980 Incontri Internazionali Arte/Teatro Italia California, Pistoia 1979 Studio La Torre, Pistoia 1978 Studio Trisorio, Napoli 1977 Galleria La Salita, Roma | Galleria Schema, Firenze 1976 Galleria Nova, Prato 1974 Galleria Flori, Firenze 1973 Galerie Van de Loo, Munchen 1972 Galleria Flori, Firenze 1971 Galleria Rizzoli, Roma | Galleria Flori, Firenze | Galerie Van de Loo, Munchen | Galleria Diagramma, Milano 1970 Galerie Charles Lienhard, Basel | Galleria Flori, Firenze 1969 Galleria Flori, Firenze | Galleria La Nuova Loggia, Bologna 1968 Galleria Flori, Firenze | Galleria del Cavallino, Venezia | Centro Studi Colautti, Salerno | Galerie Van de Loo, Munchen 1967 Selected Artists Galleries, New York | Galleria Flori, Montecatini Terme | Galleria La Nuova Loggia, Bologna 1966 Galleria La Salita, Roma 1963 Galleria Numero, Firenze 1962 Galleria Numero, Firenze





PRINCIPALI MOSTRE COLLETTIVE
2012 Arcadia in Celle. L'Art pour la nature, la nature pour l'art, Fondation Maeght, Saint-Paul de Vence | Italian Genius Now Brasil, Santander Cultural, Porto Alegre 2011 Italia, Italie, Centro Espositivo Pake, Castelvetro di Modena 2010 Arte del XX secolo nelle Collezioni delle Fondazioni Bancarie di Venezia e Pistoia, Palazzo Fabroni, Pistoia | Pagine da un bestiario fantastico. Disegno italiano nel XX e XXI secolo, Galleria Civica di Modena 2009 Arte del quotidiano. Un percorso tra arte e design, Fondazione Ragghianti, Lucca | Italian Genius Now, MACRO, Roma 2008 Via Amati, Galleria SpazioA, Pistoia | Italian Genius Now, The Travencope House, New Delhi | Italian Genius Now, Xue Xue Institute, Taipei | Italian Genius Now, Korean Design Center, Seoul | Design contre design, Galeries nationales du Grand Palais, Parigi 2007 Stripes, Streifen, Stamm Galerie, Kaufungen | Italian Genius Now, Singapore Design Festival, Emily Hill, White House, Singapore | Italian Genius Now, Museum of Fine Arts, Hanoi | Pop Art, La via italiana, Museo Archeologico nazionale d’Abruzzo, Chieti | Voi (non) siete qui, Estetica dei non luoghi, Palazzo Pubblico, Magazzini del Sale, Siena 2006 Sound Zero, Arte e musica dalla Pop alla Street Art, Merano Arte Edificio Cassa di Risparmio, Merano | Allegra con brio, Arte Italiana dalla Pop a oggi, Chiesa del Suffragio, Carrara 2005 Collezione permanente, Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci, Prato | Il Disegno della Scultura contemporanea da Fontana a Paladino, Palazzo Binelli, Carrara | Scienza e Arte al servizio dell’uomo, Padiglione Emodialisi, Pistoia | La Scuola di Pistoia, Natura e oggetto, Museo di Arte Contemporanea e del Novecento, Monsummano Terme | Pop Art Italia, Palazzo Santa Margherita e Palazzo dei Giardini, Modena | 2004 Ipermercati dell’arte, S. Maria della Scala, Siena | Sonde, dieci anni con gli artisti a Palazzo Fabroni, Palazzo Fabroni, Pistoia | 2003 La Coleccion Gori, Fattoria di Celle, Institut Valencia d’Art Modern, Valencia 2002 Collezione permanente, Nuove acquisizioni, Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci, Prato | Continuità, Arte in Toscana 1945-1967, Palazzo Strozzi, Firenze 1999 Arte Pop in Italia, Galleria d’arte Niccoli, Parma | Luxo, Pop & Cool, Museu do Design, Lisboa 1996 Percorsi Paralleli, Palazzo Pitti, Firenze | Pop Art e Oggetto, Artisti italiani degli anni sessanta, Palazzo Crepadona, Belluno | Pop Art e Oggetto, Artisti italiani degli anni sessanta, Galleria Civica, Cortina d’Ampezzo 1989 I Giardini della Chimera, Castello, Firenze 1986 XI Quadriennale Nazionale d’Arte di Roma, EUR Palazzo dei Congressi, Roma 1984 Recenti acquisizioni artisti italiani anni 60-70, Galleria d’Arte Moderna, Bologna 1982 Spazi d’Arte 82, Art Spaces, Fattoria di Celle, Santomato, Pistoia | Forma senza Forma, Palazzo Lanfranchi, Pisa 1981 Linee della Ricerca Artistica in Italia negli anni 1960-80, Palazzo delle Esposizioni, Roma | Alternative Italiane alla Pop Art e al Nouveau Realisme, Palazzo della Gran Guardia, Verona 1979 Galleria De Foscherari, Bologna | La Terra, S. Niccolò, Spoleto | L’Ironia, Galleria La piramide, Firenze 1977 De Fiets, Museum Boymans van Beuningen, Rotterdam | Arte in Italia 1960-1977, Galleria Civica d’Arte Moderna, Torino 1970 III Biennale Internazionale Gennaio 70, Museo Civico, Bologna 1968 Revort 2, Museo d’Arte Moderna, Palermo 1967 X Anniversario, Galleria La Salita, Roma | Modern Art Museum, Munchen 1966 RA 1 Aspetti del ”Ritorno alle cose stesse”, Amalfi | Premio Avezzano, Palazzo Comunale, Avezzano | Premio S. Fedele, Milano | Galleria Michaud, Firenze | Prospettive 2, Galleria Due Mondi, Roma | Galleria La Salita, Roma 1965 La Critica e la Giovane Pittura italiana oggi, Galleria Ferrari, Verona | Luna Park 1° mostra-spettacolo, Galleria Vigna Nuova, Firenze | Gruppo 70, Galleria Le Muse, Perugia 1962 Panorama della Giovane Pittura Italiana, Milano





PRINCIPALI COLLEZIONI PUBBLICHE
Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea GNAM, Roma | Galleria d’Arte Moderna MAMbo, Bologna | Museum Boijmans Van Beuningen, Rotterdam | Collezione Gori Fattoria di Celle, Santomato di Pistoia | Museu do Design MUDE, Lisbona | Palazzo Fabroni Arti Visive Contemporanee, Pistoia | Centro per l’Arte Contemporanea L. Pecci, Prato

L'associazione Utopias! L’associazione Utopias! nasce con la vocazione per la ricerca artistica tesa al confronto con la società e per la progettazione di nuove forme di comunicazione, attraverso l’arte e l’architettura del nostro presente. Si propone di realizzare eventi ed occasioni che promuovano la partecipazione attiva e favoriscano l’incontro delle diverse forme d’arte e di pensiero. Utopias! lavora principalmente in quel luogo di margine dove le varie forme di espressione generano dei ponti di collegamento e di comunicazione. Un ottimo luogo dove poter far nascere le idee e rendere reale ciò che si sogna.