Un progetto che intende costruire una rete di scambio di progetti artistici per sensibilizzare i cittadini europei sui vantaggi della convivenza pacifica. Gli artisti che prendono parte alle iniziative in programma dall'8 all'11 novembre provengono da regioni caratterizzate dalla presenza di minoranze.

Informazioni

  • Luogo: EURAC ACCADEMIA EUROPEA
  • Indirizzo: Viale Druso 1 - Bolzano - Trentino-Alto Adige
  • Quando: dal 08/11/2011 - al 11/11/2011
  • Vernissage: 08/11/2011 ore 20
  • Generi: arte contemporanea, incontro – conferenza, serata – evento
  • Orari: lun-ve 8-18
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

I suoi disegni dallo stile inconfondibile sono noti in tutto il mondo. Dal 4 novembre l’artista rumeno Dan Perjovschi è in Alto Adige per una ricerca sul campo: osserva la quotidianità altoatesina, le sue stranezze e le particolarità legate alla convivenza sociale e culturale dei gruppi linguistici. Tutto quello che coglierà sarà interpretato con l’ironia che contraddistingue le sue opere, e poi disegnato sulle pareti della torre dell’EURAC. Il lavoro di Dan Perjovschi è solo una delle iniziative che si svolgono a Bolzano dall’8 all’11 novembre nell’ambito del progetto europeo “Generating Trust by means of culture in multi-ethnic environment”

Si tratta di un progetto di ricerca che ha l’obiettivo di migliorare la convivenza interetnica puntando sulla diffusione di arte e cultura.

Gli artisti che prenderanno parte alle iniziative in programma in città dall’8 all’11 novembre provengono da regioni caratterizzate dalla presenza di minoranze, nelle quali la cultura è riuscita talvolta a creare un terreno comune di incontro tra comunità diverse. È il caso del gruppo armeno-ungherese “4 free Birds”, composto da quattro donne con una voce portentosa, del cantautore ladino Jean Ruaz, dei fratelli che formano il duo armeno-ungherese Wattican Punk Ballet e dell’ungherese DJ Bergi. Oltre all’Istituto sui Diritti delle Minoranze dell’EURAC, il progetto è sostenuto dalla Fondazione Nadácia Palisády-Védcölöp di Bratislava, nonché dal Centro culturale A38 (Budapest) e dalla Fondazione Tranzit (Cluj/Romania). I partner del progetto collaborano per riunire artisti e promotori culturali in un network che promuova iniziative comuni in grado di migliorare la convivenza tra minoranze e gruppi maggioritari.

Appuntamenti: - Martedì, 08.11.11, ore 20, EURAC tower - Vernissage: Dan Perjovschi (Romania) - Martedì, 08.11.11, ore 20.30, EURAC (seminar 2-3) - Lecture: Dan Perjovschi (Romania) - Martedì, 08.11.11, ore 21.30, EURAC Foyer – Concerto: 4 free Birds (Ungheria/Armenia); Jean Ruaz ed Emanuel Valentin (Alto Adige) - Venerdì, 11.11.11, ore 11-12.30, Vecchio Municipio (Via Portici 30, Bolzano) – Tavola rotonda: “Supporting Arts and Culture” - Venerdì, 11.11.11, ore 22, Halle 28 – Concerto/Clubbing: Wattican Punk Ballet (Armenia/Ungheria); DJ Bergi (Ungheria) Sei giornalisti dell’associazione MIDAS – l’Associazione europea dei quotidiani delle minoranze – provenienti da Romania, Finlandia, Slovenia e Lituania seguiranno le iniziative e racconteranno sulle loro testate l’esperienza altoatesina.