Gastone Biggi – Disegni e poesie

Lamezia Terme - 12/05/2015 : 30/06/2015

La mostra presenta ventiquattro disegni di piccolo formato realizzati nel 1999 dal maestro recentemente scomparso per illustrare altrettante sue poesie scritte in un arco di tempo compreso tra la fine degli anni Cinquanta e i primi anni Novanta.

Informazioni

  • Luogo: STUDIO GALLERY
  • Indirizzo: Via Madonna del Carmine 2 (88046 ) - Lamezia Terme - Calabria
  • Quando: dal 12/05/2015 - al 30/06/2015
  • Vernissage: 12/05/2015 ore 19
  • Autori: Gastone Biggi
  • Curatori: Tonino Sicoli, Andrea Romoli Barberini
  • Generi: personale, disegno e grafica
  • Orari: da martedì a sabato dalle 16.30 alle 19.00
  • Biglietti: ingresso libero
  • Patrocini: La mostra è patrocinata da: Accademia di Belle Arti di Catanzaro; MAON (Museo d’Arte dell’Otto e Novecento) di Rende (CS); PDAC (Palazzo Ducale Arte Contemporanea) di Maierà (CS).

Comunicato stampa

Si inaugura martedì 12 maggio alle ore 19.00 la mostra “Gastone Biggi. Disegni e poesie” dedicata ad una delle personalità di spicco della pittura italiana .
Curata da Tonino Sicoli e Andrea Romoli Barberini, la mostra, presso la Studio Gallery di Lamezia Terme è stata organizzata in collaborazione con l’Associazione Artistico-Culturale P-Art e presenta ventiquattro disegni di piccolo formato realizzati nel 1999 dal maestro recentemente scomparso per illustrare altrettante sue poesie scritte in un arco di tempo compreso tra la fine degli anni Cinquanta e i primi anni Novanta.

Notizia biografica
Biggi, Gastone. - Pittore italiano (n

Roma 1925). Nel 1956 aderì al "Gruppo 56" e nel 1962 formò, con Frascà, Pace, Carrino, Santoro e Uncini, il "Gruppo 1", con il quale ha cessato la collaborazione nel 1965. Vivamente interessato alle ricerche della nuova avanguardia, dopo esperimenti materici, dal 1962 ha indirizzato la sua pittura astratta secondo schemi puramente ottici.
Gruppo Uno. Gruppo di artisti formato a Roma nel 1962 da N. Frascà, P. Santoro, A. Pace, N. Carrino, G. Uncini e G. Biggi. Proponeva con il superamento delle correnti informali la ricostituzione in termini razionali dei linguaggi visivi, attraverso precise proposte per la ricerca con nuovi materiali su strutture geometriche di valore percettivo e attraverso un attento riesame del rapporto artista-società. Legati da una direzione di ricerca, i componenti del gruppo hanno approfondito con modalità autonome le proprie indagini nella pittura e nella scultura. Costituito dal 1965 unicamente da Carrino, Frascà e Uncini, il G. si è sciolto nel 1967. Fonte: http://www.treccani.it/enciclopedia/gastone-biggi/