Gabriela Maciel / Andrea Saltini – Mirror Mirrors

Reggio Emilia - 23/09/2021 : 30/10/2021

questa mostra riunisce pezzi che sono, o potrebbero essere, specchiati uno nel lavoro dell'altro svelando ossessioni : tempo, scomparsa, parole e lacune percettive.

Informazioni

  • Luogo: NO ADDRESS GALLERY
  • Indirizzo: Via Guido da Castello 7, 42121 - Reggio Emilia - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 23/09/2021 - al 30/10/2021
  • Vernissage: 23/09/2021 ore 18
  • Autori: Andrea Saltini, Gabriela Maciel
  • Generi: arte contemporanea, doppia personale

Comunicato stampa

n o a d d r e s s presenta la mostra Mirror Mirrors con Gabriela Maciel e Andrea Saltini, questa mostra riunisce pezzi che sono, o potrebbero essere, specchiati uno nel lavoro dell'altro svelando ossessioni : tempo, scomparsa, parole e lacune percettive. La pittura di Gabriela Maciel e Andrea Saltini è fatta di rimandi, incontri e giochi con tecniche miste.
Le opere oscillano tra conscio e inconscio, esistenza e scomparsa, a metà strada tra astrazione e figurazione

Sottolineando la dualità che emerge, ogni opera implica una tensione palpabile che unifica queste nozioni opposte e creano un mondo in cui la contemplazione avviene da prospettive diverse. In questa miscela enigmatica i dipinti rivelano e nascondono allo stesso tempo il soggetto che trattano.

Ad Andrea Saltini interessa il tempo – siano secondi o secoli – in cui qualcosa è in moto di traslazione. I manufatti culturali viaggiano sono sottoposti a uno stato di trasposizione, accumulando letture diverse nel tempo e nel contesto. La serie Dead Notebook sfida e mette in discussione la nostra percezione e le nostre aspettative su ciò che ci circonda, il nostro ambiente vicino trascende dall'essere statico ed evidente per diventare piuttosto incerto.

Il lavoro di Gabriela Maciel, Paraíso dos Selvagens, indaga le potenzialità spaziali del foglio di carta, trattato non come una superficie bidimensionale ma come un campo che risponde attivamente ai suoi interventi e gesti. Coprendo vecchie pagine di libri, l'artista dà la possibilità a qualcosa di nuovo. Attraverso questo gioco di pieni e vuoti, l'artista sottolinea la leggerezza e la fragilità della materia e, allo stesso tempo, il foglio si carica di una nuova forza scultorea.
Queste opere su carta agiscono come entità dinamiche e vibranti, alcune possono essere osservate da entrambi i lati.

"Master of Art", Andrea Saltini (nato nel 1974) Master in Comunicazione UDP con una tesi dal titolo: Come parlare sporco e influenzare le persone da una strana forma di disorientamento, al micro mondo in cui tutto è connesso e dissociato.Le sue tele comprendono anche, soprattutto, il teatro altamente poetico, il non detto, uno spazio di silenzio evocativo, magistralmente costruito che non può lasciare indifferenti.

Gabriela Maciel (nata nel 1975) è un'artista multimediale Brasiliana, direttrice artistica e curatrice indipendente vive e lavora a Rio de Janeiro. Ricerca temi di arte, natura, tecnologia, immaterialità e transdisciplinarità e lavora con i concetti del corpo naturale all'interno della società contemporanea, dal microcosmo al macrocosmo.