Francesco Elelino – Sorry image coming soon

Informazioni Evento

Luogo
SARAJEVO SUPERMARKET HOME STUDIO
Via Matteo Ripa 7 , Napoli, Italia
Date
Dal al

tutti i giorni su appuntamento

Vernissage
01/11/2013

ore 20

Artisti
Francesco Elelino
Generi
arte contemporanea, personale
Loading…

Sorry, image coming soon è il titolo del nuovo lavoro di Francesco Elelino, una serie di disegni a matita e carboncino disegnati su una sola striscia di carta lunga una ventina di metri, tanti quanti sono i metri lineari della stanza che ospita la mostra.

Comunicato stampa

Sorry, image coming soon è il titolo del nuovo lavoro di Francesco Elelino, una serie di disegni a matita e carboncino disegnati su una sola striscia di carta lunga una ventina di metri, tanti quanti sono i metri lineari della stanza che ospita la mostra. Il flusso di immagini che scorre da sinistra a destra senza soluzione di continuità sembra procedere non tanto seguendo un filo logico, quanto invece saltare in avanti grazie a della dinamite piazzata lungo la sequenza, facendo deflagrare la narrazione in frammenti visivi, che derubati del loro "senso", respirano tra i pori della carta grazie alle associazioni di idee che un'immagine seguita da un'altra è in grado di creare nella mente dello spettatore. Il manufatto raccoglie visioni su attività che svolgiamo (di solito) in posizione orizzontale; nascere, dormire, nuotare, copulare, morire, con riferimenti alla storia dell'arte, al fumetto e soprattutto al cinema: il formato stesso del foglio ricorda la pellicola impressionata dell'era analogica.

Francesco Elelino ė nato a Nocera Inferiore nel 1976. Vive e lavora a Napoli. Opera nell'ambito delle arti visive, nel campo della pittura e delle installazioni. Tra le ultime mostre: 2012- Abbecedario, performance con Demetrio Aracoeli, Sarajevo Supermarket, Nocera Inferiore. (Sa). 2010- Real presence, a cura di Dobrilla Denegri, Heritage gallery, Belgrado; In punta di matita, mostra concorso della Fondazione dei musei civici di Venezia, Venezia. Artefatto candy world, a cura del Gai, Trieste.