Frammenti di Arcobaleno

Pulsano - 05/04/2014 : 13/04/2014

Galà dell’Arte Contemporanea “Frammenti di Arcobaleno” giunto alla sua seconda edizione.

Informazioni

  • Luogo: CASTELLO DE FALCONIBUS
  • Indirizzo: Piazza Castello 74026 - Pulsano - Puglia
  • Quando: dal 05/04/2014 - al 13/04/2014
  • Vernissage: 05/04/2014 ore 18
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: tutti i giorni dalle ore 17:30 alle 20:00 ed il sabato e la domenica dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 18:00 alle 20:00.

Comunicato stampa

Nel Castello De Falconibus di Pulsano, così suggestivo nella sua ricchezza di anni e di storia del nostro territorio, si svolgerà sabato 5 Aprile 2014 alle ore 18:00 il Vernissage del Galà dell’Arte Contemporanea “Frammenti di Arcobaleno” giunto alla sua seconda edizione. Gli Artisti che hanno superato le selezioni riceveranno nel corso della serata inaugurale il Premio Castello De Falconibus.
La manifestazione ha ricevuto il patrocinio morale del Comune di Pulsano e rappresenta una vera e propria festa dell’Arte.
Durante il vernissage sono previsti gli interventi del Sindaco di Pulsano, Avv

Giuseppe Ecclesia, dell’Assessore alla Comunicazione Dott.ssa Gabriella Ficocelli, dell’Assessore alla Cultura Dott.ssa Alessandra D’Alfonso, della Poetessa Anna Marinelli, del Critico d’Arte Dott.ssa Carla Grassano e dei Curatori della Rassegna Lucia La Sorsa e Vincenzo Massimillo.
L’esposizione delle opere premiate continuerà fino al 13 aprile 2014, le sale del Castello De Falconibus di Pulsano resteranno aperte tutti i giorni dalle ore 17:30 alle 20:00 ed il sabato e la domenica dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 18:00 alle 20:00.
Gli Artisti provenienti da diverse regioni italiane che hanno aderito con entusiasmo a questa iniziativa sono:
Alessandro Avarello (Taranto), Angela Bassoli (Vibo Valentia), Dora Battista (Taranto), Antonio Caramia (Grottaglie, Taranto), Mariella Capomolla (Vibo Valentia), Mario Cianciotti (Santeramo, Bari), Ruggero Di Giorgio (Taranto), Giuseppa Maria Gallo (Taranto), Maria Antonia Gariano (Settingiano, Catanzaro), Ercole Gino Gelso (Bologna), Francesca Guetta (Firenze), G.C. La Sorsa (Pulsano,Taranto), Lucia La Sorsa (Taranto), Lena Larizza (Genova), Marzia Lazzaro (Crispiano,Taranto), Nicodemo Lezza (Taranto), Francesco Paolo Occhinegro (Taranto), Francesca Ore (Firenze), Silvia Pastano (Pulsano, Taranto), Rosa Potere (Taranto), Elio Rubini (Roma), Tiziana Sciacovelli (Tathiana Shake Welling) (Galatina, Lecce), Giuseppe Sciancalepore (Molfetta, Bari), Maria Teresa Stasi (Brindisi), Rita Vitaloni (Savona).
Il modo di intendere l’Arte , per i curatori della Rassegna, è dare la possibilità ad artisti noti e meno noti di creare con le loro opere una vetrina di immagini significative, specchio non solo di tecnica e perizia ma anche e forse soprattutto di quella sensibilità artistica che consente all’occhio dell’estimatore o anche del semplice osservatore di cogliere l’emozione dell’Artista e di appropriarsene come di una vena aurifera nascosta tra i meandri dell’anima, in una corrispondenza di emozioni e di sentimenti, tutto questo grazie a quella magia alchemica che scaturisce dall’assemblaggio di colori, sfumature, chiaroscuri, ombre e luci che rendono ogni opera originale, unica e irripetibile.
Potersi occupare di Arte significa non aver paura, non sentirsi oppressi, essere liberi, insomma vivere in condizioni degne dell’uomo. Se nel nostro mondo c’è arte vuol dire che regnano pace serenità, libertà e gioia: questa è una delle tante ragioni per cui gli uomini cercano l’Arte, la amano e cercano di diffonderla il più possibile.