Flavia Albu – Just Want To Be Loved

Milano - 13/04/2021 : 06/05/2021

In occasione della mostra, sarà esposto un ciclo di opere realizzate appositamente per lo spazio di Areté Showroom.

Informazioni

  • Luogo: STATE OF
  • Indirizzo: Via Seneca 4, 20135 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 13/04/2021 - al 06/05/2021
  • Vernissage: 13/04/2021 no
  • Autori: Flavia Albu
  • Curatori: Marta Orsola Sironi
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: su appuntamento dal 14 aprile fino al 6 maggio 2021, dalle ore 10.00 alle 18.00.

Comunicato stampa

Dal 13 aprile al 6 maggio 2021 State Of___ presenta “Just Want To Be Loved” personale di Flavia Albu a cura di Marta Orsola Sironi. In occasione della mostra, sarà esposto un ciclo di opere realizzate appositamente per lo spazio di Areté Showroom.

Il titolo “Just Want To Be Loved” è tratto da “What do pictures want?” di William J. T. Mitchell. La produzione recente di Flavia Albu trae spunto dalla riflessione dell’accademico americano sull’identità complessa e plurale delle immagini e del rapporto che queste intrattengono con la volontà e il potere



Presso State Of___ sono esposte tre nature morte di piccole dimensioni della serie “Still Life” (2021). Attraverso uno sguardo trasversale, l’artista estrapola immagini dalla sfera di visibilità esasperata della pornografia, per destinarle al feticismo dell’oggetto-quadro come entità da collezionare e possedere. Le tre tele trovano il loro display ideale grazie a tre opere di Cecilia Mentasti (“Soft Soft Soft”, “Lay me down”, “Love is love”, 2021), casse di trasporto progettate appositamente per l’occasione. Queste appartengono al ciclo “Protect what you love” iniziato nel 2018, che riflette sul concetto di cura e sulle modalità tramite cui il display può influire sulla lettura delle opere.
Intorno all’ambiguità dell’immagine e alla fascinazione esercitata dai simboli di potere insistono due lavori realizzati da Flavia Albu in materiale catarifrangente, rispettivamente “Senza titolo” (2021) e “LWY” (2021).
Il soggetto del dipinto (“Senza titolo”, 2021), che assomiglia all’icona bizantina di un angelo, è in verità il disegno tracciato nel cielo durante uno spettacolo di aerei militari. “LWY”, invece, è una frusta luminosa dalle dimensioni dragonesche, che a differenza delle altre opere non dissimula ma esalta visivamente il suo status di oggetto di potere e piacere.

Accostando immagini mediatiche, diverse tipologie pittoriche e diversi supporti, l’artista si interroga sulla connessione tra la sfera della visibilità e quella del potere, a partire dal dispositivo quadro e dalle sue declinazioni.
Le opere presentate a State Of___ aleggiano nello spazio offuscato del subliminale, di ciò che “sembra ma non è”, instaurando un’oscillazione perenne tra innocenza e ambiguità, tra possibilità di libertà e imposizione di sguardo.

“Just Want To Be Loved” è a cura di Marta Orsola Sironi ed è aperta al pubblico nello spazio di State Of___ su appuntamento dal 14 aprile fino al 6 maggio 2021, dalle ore 10.00 alle 18.00.

Per prenotare un appuntamento
contatta:
[email protected]

Flavia Albu
Artista visiva, diplomata in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Brera. Tra le mostre personali recenti si annoverano “Filters” presso Dimora Artica a Milano e “DRESSING” presso Atelier Alifuoco di Napoli. Nel 2019 ha partecipato a “PASSION FOR THE PATH OF ART”, cura di Ilaria Bonacossa presso Cardi Gallery e a “MACRO ASILO residency atelier # 1”. È un membro del team organizzativo del project space milanese BRACE BRACE.

Marta Orsola Sironi
Critica e curatrice. È tra i fondatori del project space co_atto presso la Stazione del Passante Ferroviario di Milano Porta Garibaldi. La sua ricerca parte dal concetto di archivio, esteso a una riflessione sulla trasmigrazione delle forme nella cultura contemporanea. Si è formata con Martina Corgnati e lavora come storica dell’arte e archivista.

Cecilia Mentasti
Artista visiva e art-worker. La sua pratica riflette sul concetto di prendersi cura. Si occupa di elementi marginalizzati all’interno di diversi sistemi di riferimento, con un interesse particolare per quello dell’arte. Dal 2019 è tra i co-fondatori di BRACE BRACE.