Festival di Studio28 dance factory

Milano - 12/12/2011 : 14/12/2011

Il Festival, organizzato per 'festeggiare' il riconoscimento accordato dal Ministero dei Beni Culturali a Studio28 TV (www.studio28.tv), emittente web fondata e promossa da Perypezye Urbane pioniera nel documentare ciò che accade nel mondo danza, propone 3 giorni di appuntamenti tra performance e dibattiti per offrire al pubblico una visione a 360 gradi dell'attività che negli anni ha contraddistinto Studio28.

Informazioni

  • Luogo: STUDIO28
  • Indirizzo: Via Moretto Da Brescia 28 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 12/12/2011 - al 14/12/2011
  • Vernissage: 12/12/2011 ore 18.30 In diretta streaming su www.studio28.tv la serata del Premio Ubu dal Piccolo Teatro di Milano
  • Generi: performance – happening, serata – evento

Comunicato stampa

Perypezye Urbane
presenta


Festival di Studio28 Dance Factory

12-13-14 dicembre | Studio28, via Moretto da Brescia 28, Milano


Studio28, sede dell’associazione Perypezye Urbane, è un laboratorio di creazione e di residenza artistica nel cuore di Città Studi.
Un luogo in cui suono, immagine, performing arts, multimedia, arti visive si fondono con la parola, la moda, la filosofia per una pratica urbana creativa e cross-disciplinare.

Aperto nel 2007, Studio28 si è arricchito nel tempo di progetti e persone che ne hanno fatto una fucina di idee sempre in movimento


Tra gli ultimi nati ci sono Studio28 Dance Factory e Studio28 TV, progetti paralleli e complementari che si nutrono e alimentano a vicenda.
Studio28 Dance Factory (www.s28dancefactory.eu) è un progetto di residenza e ricerca sulle performing arts all’interno della quale gli artisti creano opere di danza, musica, teatro ma soprattutto lavorano utilizzando gli strumenti di Studio28 in una progettualità più duratura, collocandosi a pieno nella prospettiva politica e pedagogica dell’empowerment e della cittadinanza attiva.
Studio28 TV (www.studio28.tv) è invece un’emittente web pioniera nel documentare ciò che accade nel mondo della danza a livello normativo, artistico, produttivo. Basato sull’impegno di cronisti che sono essi stessi, prima di tutto, artisti e organizzatori del mondo danza, Studio28 TV ha dato voce e visibilità negli ultimi anni ai più importanti avvenimenti del settore in Italia.

Inizialmente autoprodotti e autofinanziati, i due progetti stanno ora crescendo e l’operato di Studio28 TV nella promozione e nella diffusione capillare della cultura della danza è stato riconosciuto nel 2011 dal Ministero dei Beni Culturali.
Proprio questo riconoscimento è ora occasione per proporre al pubblico il Festival della Studio28 Dance Factory, una 3 giorni di appuntamenti che ben sintetizzano l’attività di Studio28: dai momenti di approfondimento sulle industrie culturali, alle performance dal vivo dei componenti della Factory.




Ufficio stampa
Sara Prandoni, [email protected] | +39 328 7060717




PROGRAMMA

12 dicembre, ore 18.30
In diretta streaming su www.studio28.tv la serata del Premio Ubu dal Piccolo Teatro di Milano

13 dicembre, ore 19.30
Milano è in Europa? Prospettive per le Industrie Culturali e Creative della nostra città.
Dibattito con Luca Gibillini (Consigliere Comune di Milano), Andrea Rebaglio (Fondazione Cariplo), Alessandro Papale (Presidente Commissione Culture di Zona 3 – Comune di Milano), Alexandra Papadopoulos (organizzatrice indipendente), Bertram Niessen (Ass. cult. Digicult).
Punto di partenza della discussione è la notizia, resa ufficiale in questi giorni, che la Commissione Europea ha proposto un incremento di budget del 37% per il futuro programma Creative Europe, programma previsto per l’agenda europea 2014-2020 volto a finanziare la cultura, l’audiovisivo e le industrie culturali e creative.
A seguire buffet.

14 dicembre, ore 21.00
Performance dei membri della Studio28 Dance Factory

KEEP IN TOUCH (Primo studio)
di e con Silvia Alfei e Maruska Ronchi | Original sound by Dual Lyd project.
Una ‘fenomenologia’ dell’incontro trasposta sulla scena attraverso la danza.
E’ nello scarto, è nello sfasamento o nella distanza che può nascere l’incontro, nella sfumatura trascurabile, nella correzione minuscola necessaria a stabilire un contatto e considerare un tempo indeterminato, il tempo “giusto”.
Un "tempo nel mezzo" nel quale qualcosa di speciale può accadere. Ciò che si evidenzia non è tanto il momento stesso di un incontro ma ciò che precede questo istante, come ci si arriva e da dove.

DIATARAXIA – noctuidae (Primo studio)
di e con Annalì Rainoldi
Che suono hanno i pensieri quando si vive in uno stato di totale perturbabilità?
L'ataraxia secondo epicureismo e scetticismo è la condizione esistenziale ideale caratterizzata da assoluta imperturbabilità di fronte alle passioni e, perciò, libera da ogni dolore.
Il termine di-ataraxia evolve qui nel significato di negazione dello stato di imperturbabilità.
Protagonista è una donna che muovendosi senza sosta nello spazio, ne scardina il senso, il suo orientamento spaziale e simbolico, rifiutando di cercare un riparo dall’illimitato e sconfinato vagare senza logiche.
Diataraxia è però anche il nome di una farfalla notturna e nel suo perenne vagare, la protagonista ne assimila il volo libero da qualunque riferimento.

UMANO
di e con Paola Ponti e Isobel Blank | musica e suono di Giulio Escalona
La ricerca parte da More than human di Theodore Sturgeon‚ testo di fantascienza degli anni Cinquanta che affronta l’immaginario dell’oltre-uomo: l’oltre-uomo starà all’uomo attuale come ciò che noi siamo sta ai nostri organi in un ulteriore estremo salto di complessità dell’organismo.
La ricerca che l’artista intende affrontare riguarda la questione della presenza del corpo.
Ragionando sulla comunicazione attuale‚ il corpo riesce a comunicare pur con la sua assenza oggettiva nel qui e ora. C’è una deviazione del qui e ora. E’ necessaria una presenza‚ ma il corpo può essere assente‚ vi è una dissociazione tra presenza e corpo

INFORMAZIONI
DATE E ORARI
Diretta premio Ubu: lunedì 12 dicembre ore 18.30
Dibattito: martedì 13 dicembre ore 19.30
Performance: mercoledì 14 dicembre ore 21.00
LUOGO
Diretta Premio Ubu: solo streaming su www.studio28.tv
Dibattito e performance: Studio28, via Moretto da Brescia 28, Milano
PREZZI
Dibattito: ingresso libero sino ad esaurimento posti disponibili
Performance: intero 5 euro | ingresso green: vieni in bicicletta ed entrerai gratis | ingresso foursquare: fai check in presso lo studio28 e hai diritto a un ingresso omaggio | ingresso ticket cultura: studio28 accetta i ticket della cultura
INFO E PRENOTAZIONI
[email protected]; tel. 02 3655 9296. Prenotazione obbligatoria per le performance
www.s28dancefactory.eu