Festival del giornalismo culturale di Urbino, Fano e Pesaro

Urbino - 25/10/2018 : 28/10/2018

La sesta edizione del Festival del giornalismo culturale ha come tema “Le parole della cultura: un vocabolario che si rinnova”: 3 città, 2 mostre, 4 giorni, più di 60 ospiti.

Informazioni

Comunicato stampa

La sesta edizione del Festival del giornalismo culturale ha come tema “Le parole della cultura: un vocabolario che si rinnova”. Quali sono le parole della cultura e quali le tecniche per raggiungere lettori, spettatori e ascoltatori? Come si comunica il nostro patrimonio artistico? In che modo raccontare la storia? Ogni sessione si concentrerà su un diverso settore: libri, storia, musica, cinema e arte e patrimonio culturale. L’analisi di ciò che accade all’informazione culturale in Italia attraverso il racconto dei suoi protagonisti

Specialisti e critici, storici dell’arte e booktuber, blogger e direttori di musei si troveranno seduti attorno allo stesso tavolo per trovare punti in comune e confrontarsi su quelli che li dividono. Poi le mostre, gli spettacoli, le proiezioni e i concorsi.

Tra gli ospiti di questa edizione, il Premio Strega Nicola Lagioia, che aprirà il Festival giovedì 25 alle 15.00 a Urbino nel Salone del Trono di Palazzo Ducale, e l’artista Emilio Isgrò. La narrazione dedicata alla storia sarà tenuta da Emilio Gentile, mentre a introdurre il tema dell’arte ci penseranno il direttore delle Gallerie Nazionali di Arte Antica Flaminia Gennari Santori e il critico Vittorio Sgarbi. La giornalista Cristina Battocletti terrà una conferenza sul cinema tra critica e giornalismo culturale. Ospiti delle interviste dell’ultima mattinata del Festival saranno la senatrice a vita Liliana Segre e il regista Pupi Avati.

La ricerca dell’Osservatorio News-Italia, che verrà presentata giovedì 25 dal direttore del Festival e dell’Osservatorio Lella Mazzoli, quest’anno si è concentrata su “Come si informano gli italiani. Pubblici, media, prodotti culturali”.

Due mostre ospiteranno le migliori vignette di Massimo Bucchi, una allo spazio XX Settembre di Fano e una alla Biblioteca San Giovanni di Pesaro.

Numerosi anche gli eventi collaterali. Aperitivi con il ricercatore Claudio Ferlan e la poetessa Biancamaria Frabotta; un evento-spettacolo con Ernesto Assante e Gino Castaldo; e la proiezione della docu-commedia La signora Matilde. Gossip dal Medioevo, con la presenza della protagonista Syusy Blady.
Gli studenti delle scuole di secondo grado di Urbino, Pesaro e Fano si sfideranno nel contest “Sfida all’ultima pagina”.
E infine i Concorsi del Festival: uno riservato ai praticanti delle scuole di giornalismo e ai giornalisti under 35 e uno agli studenti delle scuole di secondo grado della Regione Marche.

Tra gli altri ospiti:
Libri: Piero Dorfles (giornalista e critico), Paola Mammini e Silvia Montemurro (scrittrici), Alessandro Zaccuri (scrittore e giornalista), Marco Vigevani (agente letterario).
Arte: Peter Aufreiter (direttore della Galleria Nazionale e Polo Museale delle Marche), Anna Maria Ambrosini Massari (storica dell’arte), Fabio Fornasari (architetto e museologo), Roberto Pisoni (direttore SkyArte), Maria Grazia Tolomeo (storica e critica dell’arte) e Giuliano Volpe (archeologo).
Musica: Albert (rapper), Ludovico Bramanti (direttore del Conservatorio Rossini di Pesaro), Alessio Bertallot (conduttore radiofonico e dj), Simone Lenzi (cantautore e scrittore), Quirino Principe (musicologo, traduttore e saggista).
Cinema: Pedro Armocida (direttore artistico del Pesaro Film Festival), Francesca Benedetti (attrice), Emiliano Morreale (giornalista e critico), Marco Melluso e Diego Schiavo (registi).
Grafica: Francesco Franchi (art director) e Paolo Iabichino (pubblicitario).
New Media: Mafe De Baggis (blogger), Matteo Fumagalli (booktuber), Antonio Pavolini (podcaster).
Storia: Mariangela Galatea Vaglio (scrittrice), Carlo Greppi e Alessandra Tarquini (storici).
Giornalismo: Massimo Bernardini (Rai), Gregorio Botta e Marco Bracconi (la Repubblica), Fabio Cappelli e Filippo Nanni (Rainews24), Elisabetta Stefanelli (Ansa), Mario De Santis (Radio Capital), Manuela Ennas, Davide Eusebi (Il Resto del Carlino), Marco Ferrazzoli (capo ufficio stampa Cnr), Massimiliano Tonelli (Artribune e Gambero Rosso), Francsco D’Ayala e Giorgio Zanchini (Giornale Radio Rai), Roberto Zichittella (Famiglia Cristiana).
Poi il sociologo Giovanni Boccia Artieri, lo psicologo Paolo Legrenzi, il neurobiologo e vicepresidente dell’Accademia Nazionale dei Lincei Lamberto Maffei e l’Assessore allo Sviluppo Economico di Regione Lazio Gian Paolo Manzella.

Per gli ultimi aggiornamenti sul programma consultare il sito, alla pagina: festivalgiornalismoculturale.it/2018-programma/











Organizzato da Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, Istituto per la Formazione al Giornalismo di Urbino
In collaborazione con Comune di Urbino, Galleria Nazionale delle Marche, Comune di Fano, Fondazione Teatro della Fortuna, Comune di Pesaro, LaRiCA, Rete delle Scuole della Provincia di Pesaro e Urbino, Accademia di Belle Arti di Urbino
Con il patrocinio di Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Regione Marche, Consiglio Nazionale Ordine dei Giornalisti, Ordine dei Giornalisti delle Marche, Conservatorio Statale di Musica G. Rossini di Pesaro
Con la media partnership di Agenzia ANSA, Rai Cultura, Rai News24, TGR, RAI Radio3, Radio Incontro Pesaro, Domenica Il Sole 24 Ore, Origami, QN Il Resto del Carlino, Corriere Adriatico, Web Tv CNR
Con la sponsorizzazione di Carifano-Rete commerciale Credito Valtellinese, Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, TVS
Con la sponsorizzazione tecnica di Azienda Agraria Guerrieri, Age Urbino, Librerie Coop
Si ringraziano EYCH, EUSAIR, FAIC, Salone Internazionale del Libro di Torino, Superfestival, Festival delle Resistenze Contemporanee, Firenze RiVista, Stil’é