Federico Errante – La Guaina Molle

Milano - 09/11/2011 : 21/11/2011

Federico Errante artista, designer, musicista mette in mostra a Milano le sue creazioni, dopo un lavoro di sperimentazione e ricerca durato dieci anni. Errante, attraverso l’utilizzo di uno speciale materiale, una sorta di plastica morbida che si altera se viene toccata, ma che ritorna sempre alla forma originaria, ricerca l'etica, la dignità, il valore delle cose e del mondo.

Informazioni

  • Luogo: MY OWN GALLERY
  • Indirizzo: Via Tortona 27 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 09/11/2011 - al 21/11/2011
  • Vernissage: 09/11/2011 ore 18.30
  • Autori: Federico Errante
  • Curatori: Marzia Perotta
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Uffici stampa: CH2

Comunicato stampa

MyOwnGallery

Superstudio Più – Via Tortona 27 Milano



PHILIPPE DAVERIO

presenta

FEDERICO ERRANTE



Progetto a cura di Marzia Perotta.



Il 9 novembre 2011 Philippe Daverio presenta in anteprima presso MyOwnGallery La Guaina Molle, progetto di Federico Errante che mette in mostra a Milano le sue creazioni, dopo un lavoro di sperimentazione e ricerca durato dieci anni.

Per motivi di salute il professor Philippe Daverio non potrà presenziare personalmente alla vernice della mostra “La Guaina Molle” di Errante il 9 novembre



Ha così chiesto all’amico Jean Blanchaert che ha condiviso il progetto della mostra dalla sua origine di trasmettere il suo pensiero sul lavoro di Errante.

La Guaina Molle non è solo il titolo della serie di opere esposte; è anche e soprattutto una modalità di linguaggio. Partendo dall’assunto che in circostanze particolari anche solo una sagoma o un’impressione possono risvegliare in noi dei ricordi e sensazioni molto forti, l’artista ha trovato il modo di fermare lo spazio e il tempo percorsi.



E’ aria che parla di materia. E' il confine tra la vita e la morte, si interagisce con la sola pressione di un dito nello spazio intrappolato.



Attraverso l’utilizzo di uno speciale materiale, una sorta di plastica morbida che si altera se viene toccata, ma che ritorna sempre alla forma originaria, Errante ha ricoperto alcuni oggetti a lui cari, li ha inguainati, liberandoli in un secondo momento, e trattenendo per sé solo lo spazio che li ha ospitati. Il risultato sono miriadi di forme, oggetti che diventano ricordi e memorie, racchiuse in circa 60 guaine esposte.



Errante, artista, designer, musicista, è riuscito a isolare l’attimo. Il tempo è fermato, la materia è intrappolata nella sua aria, spazio e tempo si fondono.

Errante ricerca l'etica, la dignità, il valore delle cose e del mondo, la sua ricerca spazia attraverso la natura, l'archeologia industriale, la musica , la vita stessa.

Una mostra dedicata alla riflessione sulla vita e sul valore delle cose, sulla loro caducità ed importanza, su chi siamo e dove realmente andiamo.



Philippe Daverio insieme a Jean Blanchaert presenteranno il percorso di questo artista che ha tramutato la sua ricerca e la sua filosofia in una forma d'arte.





MyOwnGallery